LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Un nuovo teatro nel centro della città
Antonio Passanese
Corriere Fiorentino 14/7/2018

Via del Corso, nasce il polo per le Arte Visive con i soldi del restauro di palazzo Portinari

Già palazzo dei Portinari, nelle cui case nacque la Beatrice cantata da Dante, dei Salviati, dei Ricciardi, dei Da Cepparello, del Comune di Firenze, dei padri Scolopi, del Credito Toscano, della Banca Toscana, della Beatrice Srl e di un fondo di Taiwan (che lo ha acquistato per 40 milioni di euro), il prestigioso immobile rinascimentale di via del Corso, come annunciato dal Comune nel 2016, cambia ancora pelle e da agenzia bancaria si trasforma in residenza di lusso con 40 appartamenti, qualche ufficio e negozi. E con gli oneri di urbanizzazione che Palazzo Vecchio incasserà da questa operazione immobiliare verrà realizzato il teatro delle Arti Visive in via dellOriuolo, un unicum in Toscana.

La trasformazione duso di Palazzo Portinari Salviati, infatti, porterà nelle casse comunali un milione e 50 mila euro che lamministrazione ha deciso di utilizzare per una serie di progetti. Primo tra tutti, come detto, la realizzazione del nuovo teatro delle Arti Visive in via dellOriuolo, i cui lavori dovrebbero partire entro lanno assicura lassessore allurbanistica Giovanni Bettarini Lì sarà possibile mescolare e incentivare esperienze artistiche attraverso software di ultima generazione, schermi tridimensionali e connessioni internet ad alta velocità.

Il progetto del nuovo teatro prevede la demolizione della parte costruita negli anni Cinquanta, il recupero della parte settecentesca e linserimento di una struttura leggera, smontabile e riutilizzabile per rappresentazioni virtuali di arti digitali nel progetto delle Grandi Oblate, uno dei più grandi complessi bibliotecario culturali della regione. Collage, patchwork, graffiti e piattaforme digitali tradurranno lespressività in immagini virtuali: quindi niente stampe o altri oggetti fisici ma solo file da gestire in memorie remote o da divulgare sulla rete.

I lavori di restauro prevedono anche la bonifica di unampia zona coperta da eternit e la creazione di un grande spazio verde, con nuove alberature e lanterne magiche che saranno perennemente accese dove saranno visualizzate video istallazioni.

Il secondo intervento, che ammonta a 350.000 euro, riguarderà invece la Biblioteca delle Oblate con il restauro delle coperture e delle facciate che danno su via SantEgidio. Con gli ultimi 100.000 euro, infine, sarà riqualificato il manto stradale di via Folco Portinari. Un intervento importante per la residenza e la cultura nel centro storico di Firenze commenta lassessore allUrbanistica Giovanni Bettarini La monetizzazione che arriverà dagli oneri di urbanizzazione ci consentirà di attivare nuove iniziative culturali per rappresentazioni digitali. Dobbiamo solo affidare gli appalti perché il progetto è già pronto e approvato.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news