LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma, la tenuta di Passerano salvata dal cemento: “Niente cimitero, sarà un luogo aperto a turisti e scuole”
Luca Teolato
Il Fatto Quotidiano 26/6/2018

Per la tenuta di Passerano, 900 ettari di patrimonio storico-paesaggistico ad est di Roma, il rischio cementificazione sembra definitivamente scongiurato. Il pericolo di costruzione di un mega cimitero nell’area, che ilfattoquotidiano.it ha denunciato cinque anni fa, è stato evitato prima grazie ad una dichiarazione di interesse storico-artistico della soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio del Mibact, poi dal recente inserimento dell’area fra i beni demaniali di interesse culturale della Regione Campania, proprietaria dell’area.

Entrambe hanno voluto mettere la parola fine a qualsiasi rischio di speculazione edilizia nella tenuta che abbraccia una significativa porzione dell’Agro romano, conservatosi intatto fra i tentacoli dell’espansione urbana. Una zona considerata dal Mibact “un vero scrigno di rilevanti siti archeologici e monumentali”. Un’area che ora finalmente sarà tutelata e valorizzata, “aprendosi al mondo”, ci tiene a sottolineare Mario Galli, fondatore del comitato ‘Salviamo Passerano’ che dalla prima ora si è battuto senza sosta per tutelare un’area unica alle porte di Roma. “Come promesso anche dal direttore della tenuta – sottolinea Galli – la zona diventerà un luogo aperto a turisti e scuole. Sono previsti laboratori a cielo aperto per percorsi di alternanza scuola-lavoro, una fattoria didattica, agrinidi, centri estivi, percorsi per bici e cavalli. Inoltre ci saranno uno spaccio aziendale e un punto di degustazione di prodotti della terra visto che nell’area ci sono già piccole fattorie con attività agricole e pascolo”.

Il tutto in una cornice paesaggistico-archeologica di primo piano. “Il fulcro della tenuta – evidenzia la soprintendenza – è costituito dal Castello di Passerano, secolo X-XIII, che svetta con le sue torri, cinto da secolari alberi, sull’alto di uno sperone roccioso”. Oltre al castello nell’area c’è un lungo tratto dell’antica via Prenestina, perfettamente conservato, e siti di straordinario interesse, come “l’estesa necropoli di tombe ipogee a camera riportata alla luce tra il 1994 ed il 2014 (databili fra il VII e il III secolo a.C), importanti resti di ville, cisterne, impianti produttivi, canalizzazioni di età romana, collegati da percorsi viari – conclude il Mibact – il più importante dei quali, dotato di ponti e affiancato da tombe e aree sepolcrali, attraversa l’intera tenuta”. “Arrivare a tutelare definitivamente un tesoro monumentale e archeologico come questo alle porte di Roma – spiega Galli – non è stato affatto facile. Ma dopo anni di battaglie, denunce giornalistiche, ben due interrogazioni parlamentari e decreti vari finalmente abbiamo ottenuto quello che volevamo”.

Tutti contenti quindi tranne l’Ati, l’associazione temporanea d’impresa che doveva costruire il mega cimitero, e il Comune di Gallicano, amministrazione in cui ricade la tenuta, che oltre cinque anni fa ha approvato il progetto preliminare per la realizzazione dei 120mila loculi. Entrambi infatti hanno fatto ricorso al Tar del Lazio contro il decreto della soprintendenza che tutela l’area. “Dopo la dichiarazione di interesse storico-artistico dell’area – sottolinea la Soprintendenza – sono scattate immediatamente le norme di salvaguardia e la tenuta è stata poi inserita dalla Regione Campania tra i beni del suo patrimonio indisponibile, quindi non sono più possibili speculazioni, ma solo uno sviluppo compatibile con la destinazione agricola e zootecnica”. Nessun pericolo quindi per eventuali colate di cemento future, anche se il ricorso dovesse essere accolto dal Tar perché nel caso “si valuterà se riproporre lo stesso provvedimento – conclude la Soprintendenza – o avviare un altro tipo di vincolo. Nessuno dei progetti finora presentati è stato autorizzato e nuovi progetti riceverebbero parere negativo”.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/26/roma-la-tenuta-di-passerano-salvata-dal-cemento-niente-cimitero-sara-un-luogo-aperto-a-turisti-e-scuole/4450455/


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news