LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze, piazza del Carmine. Ma lurbanista: È mancata unanalisi degli effetti
Mauro Bonciani
Corriere Fiorentino 17/6/2018

Il parere di Silvia Viviani: Il progetto contiene elementi positivi, non sono chiare le funzioni

Architetto, urbanista, ha abitato per anni a Santa Croce, con lo studio in via de Serragli. Silvia Viviani ha insomma un punto di vista non solo tecnico sul centro storico ed i suoi equilibri. Compresa piazza del Carmine.

Architetto Viviani, dopo tanti tentativi è arrivato il volto definitivo di piazza del Carmine pedonalizzata: le piace?

È un progetto che contiene elementi positivi, come gli alberi, il recupero della vecchie pietre, i materiali in parte nuovi, le panchine, ma nel complesso non mi convince. Per almeno due motivi.

Il primo?

Io sono contro laccanimento sulle piazze storiche per cui se ne vuole mutare identità e storia. Firenze ha piazze di pietra, Signoria, Santa Croce, lo stesso Carmine e piazze giardino, piazza Indipendenza, DAzeglio, Libertà. E ritengo che le piazze vadano semmai restaurate nella loro identità, ne vada mantenuta la funzione anche in relazione al contesto. O altrimenti trasformate completamente, con linserimento di verde, di dislivelli, di arredi urbani che tengono conto dei cambiamenti climatici per cui si passa da bombe dacqua al caldo torrido; con un mix di funzioni e che privilegi lambiente.

Il secondo?

La piazza mi sembra disarticolata. Cè un pezzo di verde, un pezzo di pietra, conglomerato, tanti ritagli. Poi è vero che per lo spazio urbano contano sia la percezione che lutilizzo che se ne fa e magari con il passare del tempo, un po come accaduto per la nuova piazza Santa Maria Novella, ci abitueremo di più e leffetto del nuovo si ammorbidirà.

La piazza è stata pedonalizzata ma non sono stati realizzati parcheggi per lo stesso numero di posti.

È naturale che i residenti si lamentino ed è comprensibile... Di certo in un centro storico e più in generale nella città, quando si agisce su un punto occorre farlo avendo prima verificato nellinsieme cosa accadrà e trovato soluzioni, dati servizi alternativi ai cittadini, la possibilità per loro di scegliere come muoversi, auto, bici, tram, bus, mezzi elettrici. E di muoversi facilmente.

Lauto, insomma, serve?

Non si può partire dalla considerazione che non si deve usare lautomobile, non si può solo dipendere dai taxi. Perché nella vita di ogni persona e delle famiglie, a volte occorre arrivare con lauto sotto casa, basta pensare agli anziani, alla spesa, alla notte, ed avere un parcheggio abbastanza vicino. Quando abitavo in Santa Croce ed hanno aperto il parcheggio sotterraneo in S. Ambrogio ho iniziato ad usarlo, anche se non era sotto casa mia e anche se pagavo, sia pure tariffe ridotte perché residente. In centro si potrebbero realizzare in edifici dismessi parcheggi a silos, case per le auto.

Molti temono anche il contraccolpo per le attività economiche del rione: sarà così?

È un timore diffuso ogni volta che si pedonalizza, ma ormai non cè più una relazione diretta tra laccesso in auto e la tenuta economica. Cè invece la necessità di muoversi bene, le merci devono circolare, e questo va garantito con servizi pubblici. Senza servizi alla fine i residenti si arrendono e lasciano in centro storico. Occorre come dicevo un piano complessivo.

Un piano che non cè?

Che occorre. Unidea generale ci vuole quando si fanno interventi simili, nel traffico tutto è collegato, nella vita delle persone anche. Anche per sostenere lartigiano, che in Oltrarno non si deve snaturare. Mi dispiacerebbe se alla fine anche in piazza del Carmine arrivassero solo i dehors, come in altre zone pedonalizzate, ed i relativi problemi per dormire la notte.




news

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

22-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news