LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Solo una legge può salvare il centro delle città darte
Gaspare Polizzi
Corriere Fiorentino 31/5/2018

Nellera delle città, lUrbanocene , interessano di più due giornate di studio sul centro storico di Firenze che non il caos istituzionale di questi giorni. LAccademia delle Arti del Disegno ha messo intorno a un tavolo urbanisti, architetti, demografi, storici urbani, economisti, giuristi, filosofi per offrire proposte ragionate agli amministratori Cristina Giachi, Paola Concia e Lorenzo Perra. Tutti riconoscono le emergenze del centro storico. Ma le analisi, con competenza e passione, hanno affrontato da diverse prospettive i problemi di Firenze e del suo centro storico, sistema complesso, vivente e dinamico. E tutti hanno concordato sullassenza di un progetto di medio periodo, e sulla scarsa attenzione allaccelerazione di fenomeni devastanti per lequilibrio della città. Lesplosione degli Airbnb è stata rivelata da Marzio Fatucchi su questo giornale. Solo in piccola misura il nuovo sistema di alloggi privati fornisce quelle alternative intelligenti al turismo di massa richiamate dal professor Massimo Livi Bacci, mentre in larga parte produce un effetto moltiplicatore per arrivi incontrollati di turisti. James Bradburne, già direttore di Palazzo Strozzi ha perorato una lotta convinta contro la disintermediazione prodotta dagli AirBnB, vista come la minaccia più grave per il centro. E non pare che il Comune abbia strumenti e volontà politica in tal senso.

Il centro e il Quartiere 1 vedono un progressivo e costante spopolamento non di residenti, pressoché stabili nellultimo decennio ha ricordato lassessore Perra , ma di veri abitanti. È un fenomeno fisiologico delle città, specie italiane, che richiede forme rinnovate di rigenerazione urbana. Limmissione di non residenti può avvenire in modo casuale e incontrollato, come accade in via Palazzuolo o in via Panicale, dove gli immigrati vengono confinati in ghetti invivibili. Ma si può sperare anche in unimmissione di famiglie, meglio se giovani, provenienti dalla cintura fiorentina, promossa dal Comune con politiche abitative. A Milano il Comune immette settemila affitti in centro al 20% in meno rispetto ai prezzi di mercato, unoperazione concordata con le aziende immobiliari. Tanti hanno ricordato lintervento abitativo delle Murate, che risale alle giunte Primicerio e Domenici. In direzione opposta va la trasformazione dei grandi edifici vuoti del centro in studentati e in alberghi.

È necessaria una logica di sistema che orienti e diriga i flussi contrastanti che nello spazio-tempo di una giornata in centro presentano turisti, studenti, pendolari in entrambe le direzioni, residenti e abitanti, e che sempre più spesso producono conflitti. Il sistema coinvolge direttamente il rapporto necessario tra periferie e centro, perché lappartenenza urbana termine caro a Marco Dezzi Bardeschi rinasce solo con i fiorentini che non vivono più a Firenze. Ciò mette in gioco il sistema pubblico della mobilità che non ha alcuno sviluppo ragionevole nel centro storico. Inutile sperare nella scomparsa del traffico privato se non si propone mobilità alternativa.

Non mancano i buoni propositi degli amministratori. Lassessora Concia ricorda lo stanziamento di sei miliardi, il rinnovato lancio della campagna per il rispetto del centro (enjoy Florence) e un bollettino turistico che dovrebbe informare sui flussi del traffico pedonale urbano. E vale molto, nel lungo periodo, limpegno sulleducazione alla cultura urbana, rivolto ai giovani proprietari di domani, presentato dalla vicesindaca Giachi.

Ma una città storica in una rete turistica che ha attratto un milione di cinesi nel 1990 e 100 milioni nel 2015 deve avere una visione strategica ha ricordato Mauro Lombardi per gestire gli spazi, i contenitori vuoti, levoluzione urbana nei diversi sotto-sistemi: energetico, con la questione cruciale della gestione dei rifiuti (vedi blocco del termovalorizzatore), idraulico, di flussi di persone-merci-mezzi, di infrastrutture (materiale e immateriale).

Rilanciamo lappello conclusivo del direttore del Corriere Fiorentino , Paolo Ermini al sindaco Nardella, che ben conosce il quadro complessivo. È urgente che Nardella, a un anno dalla fine del suo mandato, sviluppi una proposta strategica di medio periodo, dotandosi di una struttura per il coordinamento operativo e di un nucleo tecnico-strategico con competenze multiple. E per questo è necessaria una legge per le città darte.



news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news