LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Calabria. A chi spetta la custodia dei beni culturali a Motta San Giovanni e Lazzaro, vandalizzato il Castello SantAniceto. La nota di Vincenzo Crea sui danni effettuati al Castello SantAniceto
Ilaria Calabrò
http://www.strettoweb.com/foto/2018/05/castello-santaniceto-motta-san-giovanni-lazzaro/700870/#PX3hu

Spettabile Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria. Premesso che parliamo di Beni Culturali catalogati dal Ministero, di Vostra competenza, di cui da anni seguiamo con interesse la custodia di questi Beni Culturali. Le varie campagne di scavo e il rinvenimento di Reperti è stato di notevole importanza. Oggi visto le fasi di stallo delle attività necessarie per lampliamento degli scavi, per quanto riguarda il parco archeologico di Lazzaro dobbiamo segnalare che il progetto POR Calabria FESR 2007-2013 riguardante lArea Archeologica San Pasquale di Bova Marina, lAntiquarium e area archeologica di Lazzaro completamento e conseguimento della piena funzionalità, prevede tra laltro la sistemazione di unarea da destinare a parcheggio, la quale risulta oggi cosparsa di ciotolame di pietra, prevista da progetto dallo spessore di 20-30 cm con funzione drenante. Lo afferma in una nota Vincenzo Crea Referente unico dellANCADIC e Responsabile del Comitato spontaneo Torrente Oliveto.

Questarea, così comè dalla data dellintervento sospeso, non può certamente essere considerata ultimata, anzi oggi vergognosamente notiamo la presenza di pallet di legno (pedane) che qualcuno ha inteso predisporre a pro di passaggio pedonale. Queste pedane di legno dovrebbero essere immediatamente rimosse perché ostentano limmagine della Soprintendenza che autorizza esperti, volontari e non, a svolgere attività a noi sconosciute. Il progetto POR Calabria prevedeva il completamento dellarea e ciò non è stato fatto e non sappiamo perché. Attendiamo risposta.

Per quanto riguarda il Castello di SantAniceto, come da noi nel corso degli anni più volte segnalato, financo al Ministro dei beni culturali Dario Franceschini, ad oggi ci risulta che la Fortezza continua ad essere incustodita. Il portone è aperto ed è oggetto di pascolo abusivo allinterno e di atti vandalici. Giorni addietro sono state rotte la vetrata della porta di accesso al settore ristrutturato (palazzo centrale) e i vetri della finestra arciera della torre lato Reggio sovrastante il portone di accesso. Lo scorso 9 ottobre abbiamo richiesto lintervento degli Enti competenti per la rimozione di alcune carcasse di animali in stato di avanzata decomposizione e con successiva nota del 16 ottobre 2017 diretta ad alcune Istituzioni si risegnalava lo stato di abbandono dei beni culturali a Motta e Lazzaro. Va ricordato il pesante incendio, di natura verosimilmente dolosa sviluppatosi nellestate del 2012 nella vasta area esterna e a quella interna le cinta murarie da noi prontamente segnalato. A chi compete la custodia di questo bene di inestimabile valore culturale e a chi spetta aprire e chiudere il portone ai visitatori?.

Non possiamo assistere a questo scempio perpetrato in questa importante fortezza, in passato oggetto di finanziamenti ministeriali di 7 miliardi di lire e oltre. Sono andati in porto questi finanziamenti? Attendiamo risposta. Le erbe infestanti hanno invaso tutta la fortezza e le aree esterne, le chiesette sono ormai in stato di rudere. Da quello che si vede sembrerebbe siano stati eseguiti dei lavori esterni ovvero un punto ristoro, i bagni pubblici opere ultimate, ma ancora in corso di assegnazione a privati o al Comune, a chi?. In conclusione riformuliamo la domanda: a chi spetta la custodia dei Beni Culturali a Motta Sg e Lazzaro. In merito alla segnalazione dello scorso 16 ottobre 2017 inviata ad alcune Istituzioni circa lo stato di abbandono del Castello SantAniceto, il Consigliere Metropolitano dott. Eduardo Lamberti-Castronuovo, in data 17 ottobre 2017 ci ha scritto: Egregio Signor Crea, quanto mi scrive mi amareggia molto, sia nella qualità di Consigliere Metropolitano che, direi soprattutto, di cittadino di questo territorio. Conosco bene il valore storico, artistico e paesaggistico della fortificazione di SantAniceto e mi duole saperla nelle condizioni che Lei descrive. Bisognerebbe portarci le scuole, i turisti, e tutti quei cittadini che non conoscono quellimportante luogo di cultura locale. Giro il suo grido di allarme al Consigliere Metropolitano delegato dal Sindaco, per i temi culturali, che avrà certo la sensibilità di intervenire, quantomeno per arginare i danni e lulteriore cattivo utilizzo di un patrimonio dal valore inestimabile. Il Consigliere delegato Filippo Quartuccio saprà certamente come reperire i fondi necessari ed i mezzi per onorare il Suo mandato. La prego di tenermi informato, anche se lo farò personalmente rapportandomi con il collega.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news