LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Fenomeno Fori virtuali mezzo milione in piazza
CECILIA CIRINEI
Repubblica-Roma, 13/04/2018

Dal 21 aprile, Natale di Roma, tornano le visite serali alle antiche piazze romane secondo il format di Piero Angela e Paco Lanciano. Un successo dal 2014

Una suggestiva full immersion nellantica Roma, che negli anni passati ha già conquistato 520 mila visitatori. Torna per la quinta volta il 21 aprile, in occasione del Natale di Roma, la Capitale compie 2771 anni, Il viaggio nei Fori di Cesare e Augusto ideato e curato da Piero Angela e dal fisico Paco Lanciano, che collabora con lui dal 1993. E infatti i commenti entusiasti del pubblico rilasciati sul web vanno da: Sembra di essere dentro una puntata di Super Quark ma vissuta in prima persona, scrive Marco, e Giulia aggiunge: La ricostruzione perfetta nel luogo perfetto fino a Ioio: Semplicemente bellissimo.
Il progetto è nato nel 2014 con il Foro di Augusto e prosegue con laggiunta nel 2015 del Foro di Cesare rendendo liniziativa un successo, che si potrà visitare fino all11 novembre. I Fori vengono raccontati, con la voce suadente di Piero Angela, partendo da pietre, frammenti e colonne presenti, con laggiunta delluso di tecnologie di avanguardia che rendono vivi i luoghi. Ci sono dei magnifici filmati e delle proiezioni che ricostruiscono i Fori come si presentavano nellantica Roma alternando emozioni ad un grande rigore storico e scientifico - spiega Paco Lanciani - tra me e Piero è difficile dire chi ha fatto cosa o chi ha ideato cosa. È chiaro che il proiettore lo scelgo io mentre il racconto lo fa lui.
Le modalità di accesso sono differenti. Per Il Foro di Augusto sono previste, dalle 20,20 tre repliche (40 minuti) mentre per il Foro di Cesare è possibile accedere ogni 20 minuti, con un percorso in quattro tappe per la durata di 50 minuti. Difficile dire quale sia il più bello - prosegue Lanciani - li consiglierei entrambi.
Forse prima Augusto, con la gigantesca statua alta 12 metri, dato che si resta fuori e si vede più da spettatori. Cesare è più avvolgente, si scende di notte nel Foro partendo dai resti del maestoso Tempio di Venere e dove, fra i colonnati riappaiono le antiche taberne. Non ho una preferenza. Per me sono come due figli. Il pubblico è vario, molti adulti, ma che poi tornano con i figli. Ci sono bimbi di 8 e 6 anni, che quando escono sorridono di entusiasmo. Le visite si svolgono nel silenzio assoluto, usando le cuffie per ascoltare Angela, tradotto in 8 lingue. Gli effetti più suggestivi - conclude Lanciani sono il grande incendio di Augusto, la pioggia nel Foro di Cesare, ed il racconto della sua morte, anche con laiuto di quadri, come tele di Mantegna, e poi cè la Curia, come la vedevano i senatori romani. Nella memoria degli spettatori restano i momenti in cui si ricostruisce, con tecniche virtuali, e appaiono le statue ed i fregi dellepoca. Non vince lo spettacolo ma la spettacolarizzazione. Quando esci da lì, sei soddisfatto: hai capito cosera quel luogo In una serie di interviste fatte da Zetema lanno scorso su un campione di 668 spettatori si rileva che il livello di soddisfazione è ottimo e che circa la metà(il 49%) è venuto a conoscenza dello spettacolo attraverso il passaparola. Al primo posto ci sono i romani (54%) molti laureati nella fascia dai 45 ai 54 anni, dopo arrivano i turisti.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news