LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Prenotazioni e ticket, ecco la via per tutelare Venezia
Francesco Bottazzo
Corriere del Veneto 12/4/2018

Studio di Bertolissi e Vianello: Costituzione e Ue lo permettono

VENEZIA. Non solo si può, ma si deve fare, dice Mario Bertolissi, costituzionalista, uno dei maggiori esperti in Italia. Numero chiuso, prenotazione, limitazione degli accessi, ticket: Venezia non ha limiti, almeno non ci sono nella Costituzione e nel Trattato europeo.

Arriva così un primo autorevole via libera normativo al piano del sindaco Luigi Brugnaro di chiedere al governo maggiori poteri inseriti in un nuovo disegno di Legge speciale per limitare gli accessi in centro storico, introducendo prenotazione e un ticket. Condizione fondamentale, dice il costituzionalista, è che però il ticket sia di scopo, finalizzato ad interventi precisi di salvaguardia della città e della laguna. In sostanza è possibile limitare un diritto (la libera circolazione) se questo è finalizzato allobiettivo della manutenzione e della salvaguardia di un sito monumentale. I veneziani e gli italiani di oggi non hanno nessun merito di avere Venezia in carico, sono solo eredi, per questo hanno invece il diritto di conservare i beni per gli altri, facendo tutto ciò che è possibile, sottolinea Bertolissi affiancato nellanalisi giuridica e normativa dallavvocato Alessio Vianello. Cita la cappella degli Scrovegni di Padova dove sono stati contingentati gli ingressi per conservare gli affreschi di Giotto, pensa alla cappella Sistina. Incostituzionale? Non si sta limitando nulla, si limita larbitrio semmai, è unoccasione per riflettere dove ci si trova e sul senso di responsabilità verso una città unica come Venezia. Bertolissi smonta tutte le argomentazione di incostituzionalità, Vianello evidenzia il rispetto dei trattati europei. Perché se è vero che larticolo 16 della Costituzione italiana dice che ogni cittadino può circolare liberamente allinterno del territorio italiano salvo le limitazioni che la legge stabilisce per motivi di sanità e sicurezza, è anche vero che larticolo 9 evidenzia come la Repubblica tutela il patrimonio artistico e storico della nazione, se è vero che la Carta dei Diritti fondamenti dellUnione Europe garantisce il diritto di ogni cittadino di circolare e soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri, il Trattato di Funzionamento dellEu appoggia e integra lazione degli Stati nella salvaguardia del patrimonio culturale di importanza europea. In sostanza ai diritti individuali rispondono i diritti, e doveri, collettivi di tutela. Il diritto alla libera circolazione è garantito al pari dellobbligo di conservare del patrimonio artistico, storico e culturale, e con la riduzione dei finanziamenti di Legge speciale e la crisi del Casinò, oggi né lo Stato italiano né lEuropa stanno attuando e dando esecuzione al proprio dovere di tutelare il patrimonio artistico e storico di Venezia. Ecco che limitare gli accessi, chiedere un ticket di ingresso finalizzato alla manutenzione potrebbe essere la soluzione per garantire la salvaguardia della città.

Lo aveva proposto lassociazione Pass4Venice anche durante laudizione in commissione, in vista di un piano del Comune per la gestione dei flussi; laveva indicato il Movimento Cinque stelle allinterno del progetto ZtlRevolution, laveva suggerito anche il Gruppo 25 aprile, tutti sostenitori di prenotazioni e ticket di ingresso.

Spiega Bertolissi: Nella situazione in cui versa la finanza pubblica il ricorso al tributo è significativo perché lo Stato non è in grado di soddisfare tutte le esigenze. Dico di più: la Corte Costituzionale dà la possibilità agli enti locali di manovrare attraverso tributi di scopo, rimettendo in gioco il meccanismo della rappresentanza che genera responsabilità. Il costituzionalista ribadisce linesistenza della limitazione dei diritti (Il diritto è limitato in natura), sottolinea il primo dovere (Conservare per te e gli altri il patrimonio artistico culturale), precisa il contesto normativo (Ci si sta muovendo allinterno del perimetro tracciato dalla Legge speciale, mettere anche una limitazione fisica non è una bestemmia costituzionale) .




news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news