LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Fumata quasi bianca per la Fattoria medicea: acquisto vicino
di Alessandro Formichella
18 febbraio 2018 IL TIRRENO

Prato, dopo che l'ultima asta è andata deserta un imprenditore pratese si è fatto avanti offrendo un milione e 600mila euro


PRATO. Nessuna nuova offerta lo scorso 16 febbraio, per la Fattoria medicea di fronte al notaio D'Ambrosi in viale della Repubblica, e così il complesso monumentale delle Cascine di Tavola potrebbe essere acquistato a giorni da un imprenditore pratese, 50enne, che ha formalizzato, per adesso con una stretta di mano, l'acquisto dell'intero bene per 1 milione e 600mila euro tondi, tondi.

Andato a vuoto l'ennesimo ribasso dell'asta giudiziaria, senza nessuna controfferta, dopo sei anni di lungaggini burocratiche, aste giudiziarie e ribassi di prezzo, finalmente potrebbe avere inizio una prima importante puntata della nuova vicenda della Fattoria, complesso architettonico di ragguardevole valore artistico e paesaggistico. Finalmente, sembra aprirsi un altro capitolo di questa vicenda.

leggi anche:
La fattoria medicea della Cascine di Tavola
Il giudice dispone la confisca della Fattoria Medicea
La decisione è arrivata all'esito del processo contro il rappresentante legale dell'ultima società proprietaria del gioiello del Rinascimento. Ma nel frattempo l'immobile è andato in rovina. Le responsabilità morali della Soprintendenza

Dietro a tutto questo, la regia di Roberto Dei e del comitato per salvare tutto il complesso degli edifici, sorto nel 1477 su volere di Lorenzo il Magnifico e che nei secoli successivi diventerà una delle più significative Tenute granducali. Top secret il nome dell'imprenditore pratese, amico dell'associazione presieduta da Roberto Dei; si sa solo che ha la possibilità economica per l'acquisto e il restauro degli edifici, che ha circa 50 anni, ma il nome è ancora sotto i sigilli e il più stretto riserbo.

Venerdì 16 una stretta di mano di fronte a testimoni fra il notaio D'Ambrosi e l'imprenditore prefigura comunque un lieto fine, non essendoci state altre buste da aprire. Ci sono, però, diverse formalità ancora da espletare, la prima è quella del Ministero dei Beni culturali che ha comunque un diritto di prelazione, possibilità remota visto che fino ad ora, come dice lo stesso Dei, "pur avendo fatto intervenire anche la segreteria della presidenza della Repubblica, il ministero si è sempre svincolato da qualsiasi impegno in tal senso".

Una seconda formalità è quella determinata dal Tribunale di Prato e dal notaio D'Ambrosi, che fatti i dovuti ulteriori accertamenti di legge, dovranno emanare il decreto per l'acquisto dell'intera proprietà. Una data da ricordare, si spera quella di oggi, in cui la Fattoria medicea delle Cascine di Tavola possano iniziare un nuovo percorso, di salvezza si direbbe, visto e considerato lo stato di decadimento in cui versano oggi.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news