LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

«Demolire il mosaico? Ma io voglio l'opposto»
GAZZETTA DI MODENA 11-AGO-2005


II Comune vuole eliminare le decorazioni a mosaico dell'ex Cinema Olympia? E' una scemenza, parola dell'assessore Daniele Sitta.
Che ha un diavolo per capello con Italia Nostra di Mo-dena. Accusa l'associazione di aver fomentato una polemica sconcertante su un tema che sta a cuore proprio a lui e racconta che ha proceduto nel senso contrario a quello denunciato.
Si sente punto sul vivo, anche perché sta cercando di salvaguardare quel mosaico degli anni Cinquanta che si trovava attorno alla cassa nel-'atrio del cinema di via Mal-musi (chiuso da alcuni anni) progettato dagli architetti Pucci e Vecchi.
Italia Nostra sosteneva che «in municipio sta circolando una pratica Dia (Dichiarazione di inizio attività) protocollata che prevede la demolizione, per motivi di asserita sicurezza statica, di tutti gli elementi di decoro che qualificano l'edificio. Una decisione contraria al nuovo Codice Urbani».
«E' una polemica falsa, inutile e stupida», taglia corto nei commenti l'assessore che dice di seguire personalmente questa pratica pur essendo in ferie.
«Ho fatto di tutto per impedire che venissero distrutti i mosaici del Giberti - spiega - e lo dimostra persino il mio recente atto da assesore».
Il 9 agosto Sitta ha infatti inviato un telegramma a suo nome alla proprietà, l'Immobiliare Master Hall. Pregava di considerare la pregiata fattura del mosaico e di concordare le modalità del recupero. Quindi esattamente il contrario di quanto asseriva di temere Italia Nostra.
Tutto nasce infatti dalla pratica Dia presentata dalla proprietà al Comune. E' stata protocollata, è vero, ma non significa che il Comune ne accolga le richieste, spiega Sitta.
Inoltre, il Cinema Olympia non è sottoposto ad alcun vincolo di tutela e quindi il Comune non può fare altro che esercitare la sua persuasione. Infine, la proprietà ha prodotto documenti che dimostrano che l'edificio è in parte pericolante e quindi richiede interventi in tempi brevi.
«Date queste premesse -spiega l'assessore - ho deciso di chiarire che i lavori devono essere fatti con rispetto per quell'edificio particolare e ciò che contiene. Non ho certo dato il via libera la sua demolizione».
Ma la proprietà potrebbe demolirlo, magari con un'altra Dia ferragostana, come suggerisce Italia Nostra? «Lo escludo. Ci sono dei tempi e poi la proprietà non ha presentato alcun progetto specifico sulla futura destinazione dell'ex cinema di via Malmu-si», conclude Sitta.



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news