LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palazzo Nardini Rinascimento all'asta
Vittorio Emiliani
08 gennaio 2018 LA REPUBBLICA

Da anni e anni il centralissimo Palazzo del cardinal Stefano Nardini, primo governatore di Roma per incarico di Sisto IV, raro esempio di architettura fine 400, che ha dato il nome alla strada di Via del Governo Vecchio, mostra ad abitanti, passanti e turisti una facciata degradata dai mancati restauri, con l'intonaco intriso di acqua piovana sotto le caditoie tagliate a metà, col bel portale che si sfalda per smog e piogge acide, con le finestre aperte alle intemperie. Da oltre dieci anni è di proprietà della Regione Lazio che, ai tempi della Giunta Marrazzo, grazie alla brava Giulia Rodano assessore alla Cultura, ha investito oltre 6 milioni di euro nell'indispensabile rifacimento dei tetti ormai crollanti salvando così l'edificio storico. In quel periodo si appassionò a Palazzo Nardini anche il soprintendente, architetto Roberto Di Paola, il quale vi scoprì un fascione di affreschi di scene conviviali di fine 400. Poi, più nulla. L'ultimo assessore alla Cultura, la scrittrice Lidia Ravera, ha risposto alle denunce sostenendo laconicamente che era competenza dei Lavori Pubblici...

Sede fino al 700 del Governatorato, indi abbandonato, recuperato come Pretura, poi storica Casa delle donne e da metà degli anni 80 (anche perché la proprietà era incerta) abbandonato a se stesso, rappresenta un autentico scandalo a due passi da piazza Navona. Si pensava che fosse del Comune e il sindaco Ugo Vetere fece approntare un interessante progetto all'architetto Paolo Marconi, grande esperto di restauro, per una sede aggiuntiva del vicino e saturo Archivio Capitolino. I successori non ne fecero nulla. Ma il progetto esiste.

Ora si scopre che, esteso su un'area di 6500 mq., figura fra i beni culturali di tutta Italia inclusi nell'elenco degli immobili già proposti per la vendita a privati da una società che si occupa di aste quale albergo di lusso, oppure per appartamenti per ricconi. " L'ingresso principale, carrabile e pedonale, avviene dal portone in Via del Governo Vecchio, mediante il quale si accede all'edificio e ad un secondo cortile, più ampio ( 900 m ² complessivi), che è possibile adibire a parcheggio scoperto. L'immobile è articolato su 2 piani ammezzati ed un livello interrato, con un torrino che si eleva per ulteriori due piani (...) è stato quasi interamente restaurato e rimangono da completare la pavimentazione interna, gli infissi e le finiture".

Ora, non è vero che esso sia " interamente restaurato". La facciata è marcia e fatiscente e abbisogna di lavori urgenti. L'interno sta meglio, anche se le vetrate sono tutte da rifare e anche altro. Le strutture sono sane.

Viene da chiedersi: possibile che, con tutte le esigenze culturali insoddisfatte che presenta la capitale, Palazzo Nardini non possa essere utilizzato se non come resort o tramezzato per farne appartamenti di lusso? Possibile che non possa essere usato per scopi culturali importanti restituendo così dignità ad un rione sempre più involgarito dal turismo di massa?



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news