LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE: Come dovrebbe essere un museo: il Bargello
10/08/2005 L'Unit, Firenze


Viaggio nella struttura di via del Proconsolo con una guida speciale, il soprintendente Antonio Paolucci

MATTINA Eppure la Galleria degli Uffizi
gi stretta nella morsa di un serpente pi soffocante
che velenoso: il turismo.
La coda parte dallingresso e si sviluppa lungo tutto il
perimetro, addirittura oltre, tanto che gli ultimi toccano iprimi.
Al Bargello nessuno.
Solo il soprintendente al Polo museale di Firenze Antonio Paolucci puntuale allappuntamento. Lo aveva promesso: Un giorno vi dimostrer perch il Bargello il museo pi bello dItalia. Fra polemiche sul caro-biglietti e statue sfregiate, il momento parso quello giusto.Einfatti.

Gi la biglietteria deserta di per s una piacevole notizia. Locchio cade sui prezzi dingresso, vediamo: intero 4 euro, ridotto del 50 per cento per giovani dellUnione Europea dai 18 ai 25 anni e per i docenti di ruolo. Gratis a tutti gli iscritti delle universit italiane con indirizzo storico-artistico-archeologico, per i giovani di et inferiore ai 18 anni, per i gruppi di insegnanti e studenti, per gli insegnanti di storia dellarte degli istituti liceali, per gli accompagnatori di portatori di handicap e per gli anziani over 60 anni. Da non credere.

Emerge subito il dato: le porte del Bargello sono sempre aperte per chi fa dellarte un argomento di studio, contrapposto al museo- spettacolo che tanto irrita Paolucci. Cominciamo la visita dal terzo e ultimo piano - incalza il soprintendente - si dovrebbe fare sempre cos nei luoghi darte, partire da ci che reputiamo meno interessante per poi concludere con le opere pi fotografate, quando ormai si appagati (e piacevolmente confusi, Ndr) dalla visita.

Una stanza appena gi siamo affascinati dal carattere onnivoro della galleria, in poche parole c tutto. Giovanni e Andrea Della Robbia si scoprono davanti a noi come un libro di storia dellarte, linee morbide e colori brillanti di terre invetriate che sembrano vive.

la campionatura pi importante dEuropa - spiega Paolucci - come quella dei bronzi rinascimentali minuziosamente collezionati dai Medici ai quali dobbiamo gran parte delle opere custodite qui oggi. Ci spostiamo avanti, c la sala della armi. Di turisti neanche lombra.
Due date importanti - prosegue il soprintendente al Polo museale di Firenze - il 1865 con Firenze capitale dItalia e il 1866, anniversario della nascita di Donatello.

Da qui nasce la storia e lidea del Bargello museo, con il ritrovamento del profilo di Dante nellaffresco del Paradiso situato nella cappella delPalazzo. La teca delle monete sterminata, anche se a colpire sono quei fiorini doro che un tempo erano come il dollaro, moneta di scambio per il commercio internazionale. Pochi passi e si varca la sala del Verrocchio, foresta di opere toscane della seconda met del Quattrocento: qui c il David in bronzo, Paolucci lo sfiora e non pu fare a meno di dire: Questa scultura vive. Si prosegue per la sala delle medaglie dopo aver lasciato una carezza alla fanciulla appena sveglia di Andrea della Robbia. Non che il terzo piano, ne mancano ancora due.

Via veloce per le sale dellartemedievale con una splendida Madonna di Duccio di Boninsegna, un saluto al profilo di Dante e poi avanti per la gioielleria. Ogni teca anche una storia damore fra nobili che sposandosi hanno unito le loro collezioni. Larte orientale, quella limosina, mancano ancora le sale di Donatello e Michelangelo che gi siamo storditi da tante meraviglie. il Bargello - saluta Paolucci - ti prende e ti stupisce anche se allinizio cogli solo poche sfumature. A dimostrazione che non si arriva alla cultura senza impegno. Questo lequivoco delle code davanti agli Uffizi



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news