LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Archeologia dimenticata
Manli Lilli
https://emergenzacultura.org/2017/12/28/manlio-lilli-archeologia-dimenticata/

In Italia migliaia di aree archeologiche e monumenti sono in stato di abbandono, condannati allanonimato

Limmenso patrimonio storico, artistico, archeologico e monumentale di cui dispone lItalia è oggi sottoposto a un grave rischio di deterioramento e di perdita. Nel Rapporto preliminare al programma economico nazionale 1971-75 del Ministero del Bilancio e della Programmazione economica, si lanciava lallarme. Rimasto pressoché inascoltato; nonostante la creazione, nel 1974, di un dicastero specifico, il Ministero dei Beni culturali; e nonostante il succedersi di 25 ministri. Perché nel suo complesso il patrimonio italiano è ancora un mosaico di criticità, se è vero che non esistono solo i siti e i monumenti campioni dincasso come il Colosseo-Foro romano e Palatino, Pompei ed Ercolano.

Da Nord a Sud si susseguono i luoghi della cultura sostanzialmente abbandonati allanonimato. Aree archeologiche e singoli monumenti, con o senza biglietto, sono perlopiù tagliati fuori da ogni percorso turistico. Mancano spesso indicazioni per raggiungerli, e se per avventura si arriva alla meta non è detto che si possano visitare. Il personale disponibile, raccontano i funzionari delle diverse Soprintendenze, non basta quasi mai a garantire la presenza sul posto. Così si telefona e si prende un appuntamento per la visita. Ma non sempre si riesce, e non rimane che dare unocchiata da fuori.

Può capitare anche dimbattersi in siti aperti. Nessuna recinzione e nessun controllo. Ingresso libero, sempre. Sono questi i casi in cui è più facile verificare il grado di civiltà dei visitatori. Il parametro sono i danneggiamenti, le asportazioni, la presenza di sondaggi clandestini. Spesso i resti sono coperti da erbe infestanti, così da risultare quasi invisibili e in condizioni di conservazione precarie. Il più delle volte la manutenzione è assente, da tempo. Le aree archeologiche, soprattutto al di fuori dei centri abitati, sono spazi neutri: anziché costituire un elemento distintivo finiscono per confondersi con il contesto territoriale. Perché a contribuire allisolamento e dunque al degrado di tanti luoghi della cultura vi sono da un lato le pianificazioni urbanistiche improprie, dallaltro un abusivismo edilizio tuttaltro che marginale. Sulle coste come nellentroterra è visibile lassurdità di tante situazioni. Luoghi nei quali tutela e valorizzazione mancano da sempre. Colpa di risorse finanziarie sempre più esigue, ma anche, spesso, di scelte errate. Di progetti approvati e finanziati e mai realizzati. Storie di unItalia al contrario.

È così che il paesaggio, del quale il patrimonio archeologico è parte costitutiva, perde le sue peculiarità. Percorrendo il Paese, e concentrando lattenzione sullarea centro-meridionale, tutto questo salta agli occhi. Da semplice racconto si trasforma in triste realtà. Se il viaggio narrato da Piovene negli anni Cinquanta è la fotografia dellItalia tra ricostruzione e boom economico, oggi diviene la rappresentazione di uninfinità di luoghi nei quali lo Stato sembra aver perso la sua scommessa più grande. Sembra aver abdicato al ruolo di garante dellarticolo 9 della Costituzione.

LItalia non offre solo aree archeologiche in abbandono, nelle quali i resti antichi sono quasi muti, non trasmettono informazioni, né emozioni. Ma il fatto che il numero dei siti relegati a una sostanziale marginalità non accenni a diminuire rispetto al passato recente è un segnale. Creare le condizioni per poter custodire e proteggere il nostro patrimonio culturale e artistico è molto più di unopzione. È una necessità.




FOTOGALLERIA: http://www.nationalgeographic.it/wallpaper/2017/12/26/foto/archeologia_dimenticata-3775180/1/



news

21-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news