LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ponte sullo Stretto, Legambiente e Wwf cercano la "solidariet" dell'Unesco
Dsire Ragazzi
Secolo d'Italia 10-AGO-2005

Roma. Sono disperati e pronti a tutto. Pur di bloccare la realizzazione del ponte sullo Stretto cercano anche la solidariet dei'Unesco e quella di Standard&Poor's. Legambiente e Wwf ci provano ancora: l'opera che porta la firma del governo Berlusconi non pu assolutamente passare alla storia. Per bloccarla hanno presentato relazioni, organizzato manifestazioni, mobilitato i sindacati e le popolazioni del luogo. Utilizzato ogni genere di stratagemma e non ultimo, anche quello tanto caro, di pungolare i magistrati "amici" sperando nella solita sentenza ad hoc. Ma questa volta le loro aspettative sono andate deluse. La decisione del Consiglio di Stato li ha spiazzati. La sentenza chiara: la procedura di approvazione del piano dellbpera corretta e tiene conto dell'impatto ambientale. Crollano tutti i teoremi, vengono meno tutti gli appigli per scongiurare la costruzione di un'opera all'avanguardia. Il colpo duro. Per quatto giorni sono rimasti in silenzio. Poi la sortita ferragostana: ora ci rivolgiamo all'Unesco. Una presa di posizione esagerata e oltretutto inutile a raggiungere l'obiettivo che dimostra solo una cosa: Legambiente e i suoi amici del Wwf sono in difficolt. Non si pu chiamare in causa l'Unesco - commenta Nicola Bono - per vicende che riguardano le problematiche interne al Paese, perch significa non avere capito la funzione della lista del Patrimonio Mondiale. Il sottosegretario per i Beni e le attivit culturali che ha la delega per l'Unesco sbigottito: Se fosse dipeso da Legambiente, non sarebbero state realizzate alcune tra le opere pi significative dell'uomo, dal Colosso di Rodi al ponte di Brooklyn, per non parlare della Tour Eiffel e della Grande Muraglia Cinese. Va chiarito che lo stretto di Messina non inserito neanche nella lista prepositiva delle candidature per il riconoscimento e, quindi allo stato non proponibile. Qualora lo fosse stato e si volesse decidere, verificandone il possesso dei requisiti, per una sua candidatura, comunque i tempi tecnici per l'iscrizione sarebbero non inferiori ai due anni. L'Unesco ha il potere di iscrivere o di non iscrivere e se mai, cancellare un sito nella lista del Patrimonio Mondiale, non ha, invece autonomia di intervento per la tutela di un bene. Ma gli pseudo-ambientalisti non sentono ragioni e si dicono pronti a rivolgersi anche a Standard&Poor's per valutare il ratng di un'impresa che si spaccia come privata e invece viene realizzata con i soldi pubblici. L'odio contro Berlusconi non ha limiti.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news