LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

II vandalo del Biancone si pente e invia un assegno da 3000 euro
09-AGO-2005 Il tempo




FIRENZE Una lettera per dire che si vergogna per quanto fatto e un assegno circolare di 3.000 euro intestato al Comune come contributo per riparare il danno fatto alla statua del Nettuno di Piazza della Signoria. Cos Claudio Salvadori, il cuoco ventottenne di Empoli che, per salire sul Biancone dell' Ammannati, ha rotto una mano del dio marino e danneggiato la vasca della fontana, ha scritto al sindaco di Firenze Leonardo Domenici e ha inviato i suoi risparmi per contribuire al re-stauro.Nella missiva, scritta a mano, il giovane ha chiesto scusa e ha sottolineato di non essere un vandalo, ammettendo di vergognarsi per la bravata che gli costata una denuncia per danneggiamento aggravato e deturpamento del patrimonio artistico e, perfino, il ferimento di un piede nella caduta. Ha inoltre assicurato la sua intenzione di fare tutto il possibile per contribuire a pagare il danno materiale provocato alla statua, tanto da decidere di vendere la macchina. Le scuse e la somma di denaro sono un gesto positivo, si commenta da Palazzo Vecchio, ma non sufficiente a cancellare la gravita dell'atto vandalico. L'assessore alla Cultura Simone Siliani lo ritiene un gesto di buona volont dietro al quale c' una riflessione, e che pertanto va apprezzato. Tuttavia, nonostante ci, non si pu cancellare il danno e non va dimenticato che la
giustizia far il suo corso. Sulla
congruit della somma inviata dal cuoco, Siliani non si sbilancia, in attesa del parere dei legali del Comune di Firenze che dovranno dire se il denaro pu essere accettato, considerato che c' un procedimento penale in corso. Certo che il restauro dovr essere pagato dal Comune, ente proprietario dell'opera, che poi potr rivalersi sul responsabile del gesto vandalico. Una stima delle spese stata fatta all'Opificio delle Pietre Dure, l'istituto che nei prossimi mesi si occuper del restauro dei frammenti staccatisi dalla statua.
Esclusa la manodopera, che compresa nella gestione dell'istituto, bisogna tenere conto dei costi vivi legati alle diverse fasi del restauro, spiega Maurizio Michelucci, direttore della Scuola di alta formazione dell'Opificio e, in questo periodo, facente funzione di soprintendente. I costi vivi - spiega ancora Michelucci - sono quelli per i materiali usati in laboratorio, resine, collanti speciali, perni in ferro per 5-6.000 euro; quelli per un ponteggio speciale che richieder un particolare studio ingegneristico e che, al minimo, coster 20.000 euro tra montaggio e noleggio per i quattro mesi necessari, Ma altri 5.000 euro saranno necessari per i materiali da usare nella fase di ricollocamento ali1 aperto. Tutto ci - ha detto l'esperto - senza considerare che l'opera, da questo nuovo restauro, subisce un deprezzamento, un ulteriore decremento di valore dopo i numerosi danni avuti gi in passato. Michelucci ha anche ipotizzato un intervento della Corte dei Conti che, come fa sovente, di propria iniziativa potrebbe imputare al danneggiatore i costi della manodopera come "danno erariale".



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news