LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Arte. Crescono i costi per la sicurezza - Firenze, Paolucci: arte pi cara, scelta inevitabile
La Provincia Quotidiano di Cremona e Crema 09-AGO 2005




FIRENZE S, ma con rammarico all'aumento del prezzo del biglietto agli Uffizi. E' la posizione del soprintendente al Polo museale fiorentino Antonio Paolucci di fronte alla prospettiva che stata avanzata dal ministro ai beni culturali Rocco Buttiglione. anche per far fronte alle crescenti misure di sicurezza.-
Il professore vorrebbe che l'ingresso ad uno dei pi importanti musei italiani fosse gratis, ma ora constata con rammarico, che ormai i musei si sono sganciati dal loro molo di luoghi di cultura e sono diventati luoghi dello spettacolo. Quindi, se il museo sta
diventando una moda, un uso del tempo libero, se cos, allora bisogna pagare. E lo dico con desolazione. Attualmente la visita costa 6,5 euro. Immaginoosserva Pex ministro che qualcuno proporr di fare cifra tonda e portarla a 10 euro. Mi sembra tanto, ma sono i prezzi dei musei d'Europa.
Capisco il ministro Butti-elione spiega Paolucci e capisco l'angoscia che si prova vedendo che i denari a disposizione sono infinitamente inadeguati di fronte alle sterminate attese di un Paese che ha un patrimonio come quello italiano. L'ideale sarebbe che i musei fossero gratis, come lo sono le biblioteche. Del resto, per gran parte del XX secolo il costo dei biglietti dei musei stato pressoch simbolico.
Poi, per, l'aria cambiata.
Basta direricorda il professore che i prezzi dei biglietti degli Uffizi e dell'Accademia a Firenze, dagli inizi degli anni Ottanta sono aumentati di 80 volte. Nessun servizio, la luce, i treni, le poste, cresciuto cos tanto in 15 anni. Questo vuoi dire che il museo e stato gradualmente omologato allo spettacolo. Oggi entrare agli Uffizi costa quanto entrare al cinema. C' stato questo slittamento dell'uso del museo come luogo del turismo e dello spettacolo. Se cos, allora bisogna pagare, lo dico con desolazione. Se questa la tendenza, allora sia. Ma lasciatemi esprimere il dispiacere di chi vorrebbe che il museo mantenesse il ruolo per cui stato inventato: educare la gente, dare modelli, essere un luogo dove si impara e si diventa pi civili.
Qualche anno fa, Paolucci defin il cortile degli Uffizi un Bronx monumentale. Lo ancora ha ripetuto basti pensare agli extracomu-nitari, agli accattoni, alle statue umane. E cos. Ma siamo sicuri che la gente vorrebbe diversamente? Ho l'impressione che la gente preferisca fare le foto agli uomini statua che alle statue vere. Il popolo dei musei, per la gran parte, fatto di gente che non ha mai letto un libro, che guarda solo la Tv e non saprebbe scrivere mezza cartellina senza fare errori.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news