LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Trivellazioni nei siti dell'Unesco - Pagano: Urge un piano di gestione
GIORGIO LIUZZO
09-AGO-2005 LA SICILIA



RAGUSA. L'assessore regionale ai Beni culturali ed ambientali, Alessandro Pagano, rispetto alla vicenda delle trivellazioni nei siti dell'Unesco, ieri mattina stato in visita a Ragusa, in localit Maltempo, dove la Panther Oil sta effettuando una trivellazione alla ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi. Pagano ha affermato di non poter prendere posizione in questo momento, in assenza di un piano di gestione che indicher chiaramente se e quali interventi invasivi dei siti dell'Unesco la Panther ha effettuato.
L'assessore regionale, accompagnato dalla Soprintendente di Ragusa, Beatrice Basile, e da Roberto Angelini, rappresentante dell'Unesco, ha compiuto una visita prevista da tempo; in seguito al sopralluogo verr stilato il piano di gestione che si prevede possa essere concretato nell'arco di due mesi. Il piano di gestione - ha spiegato Pagano - uno strumento essenziale, che si sarebbe dovuto elaborare sin dall'inizio, attraverso cui si pu stabilire quali di questi interventi sono sostenibili e quali no. E' stata poi ripercorsa la storia della costituzione dei siti Unesco nell'area iblea, con riferimento alla creazione degli stessi nel 2003. Queste perforazioni - ha detto ancora l'assessore - sono state eseguite dopo tale individuazione da parte dell'Unesco ma ribadisco che non stato redatto il piano di gestione che individua i limiti entro cui possibile intervenire.
Attualmente, nel giacimento della Panther si sta effettuando una serie di test di produzioni per verificare quanto gas metano potr essere erogato. Il problema che non si conosce ancora la
portata del giacimento. Finora, il pozzo stato scavato sino alla profondit di 2.100 metri. In questi ultimi giorni, per, si sarebbero verifcati dei problemi legati all'estrazione degli idrocarburi e si reso necessario intervenire con specifiche tecnologie anche per verificare la portata del pozzo. Nel ca-so in cui lo stesso non dovesse SODDISFARE le richieste, il pozzo verr chiuso.
Il geologo della Panther, Massimo Melli, presente nel sito assieme al texano Jason Smitherman, proprietario della societ estrattiva, ha stigmatizzato le prese di posizione contro la Panther che si sono registrate da un mese e mezzo a questa parte. Stiamo operando - ha detto - non in zone che ricadono nei siti patrimonio dell'Unesco e ci troviamo a parecchi chilometri di distanza dai centri abitati pi vicini. Non capiamo, dunque, il perch di queste polemiche quando, invece, l'Eni ha gi iniziato da tempo l'attivit estrattiva non solo di gas ma anche di petrolio. Attivit che prosegue in pozzi che si trovano all'interno della citt di Ragusa, quindi a pochissima distanza dai siti Unesco. Bisognerebbe comprendere la ragione per cui siamo coinvolti solo noi della Panther in polemiche.
Da indiscrezioni, intanto, sembrerebbe che il pozzo in questione non stia fruttando come la Panther avrebbe voluto e c' chi pensa di attivare un'attivit di perforazione in un altro luogo, tra la zona di localit Maltempo e quella in cui invece sorge la discarica di contrada Cava dei Modicani.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news