LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MASSA MARITTIMA. Restyling di Valpiana Ecco come diventerà
11 novembre 2017 IL TIRRENO


MASSA MARITTIMA. Un centro storico rinnovato, che sappia dare risalto ai pochi ma rilevanti edifici storici del paese e che possa assicurare unidentità alla frazione: il progetto per la riqualificazione del centro urbano di Valpiana è pronto e anche la somma di 100mila ero è a disposizione.

Cè la chiesa barocca del Cristo Re realizzata nel 1700 ma che i recenti restauri hanno un pomascherato; cè poi il cinquecentesco palazzo dei Ministri con lo stemma mediceo in bella vista, la palazzina dei Carbonili e poi ovviamente la Ferriere di Valpiana, risalente addirittura al 1300: gli edifici storici nella piccola frazione del Comune di Massa Marittima non mancano e adesso lobiettivo è quello di dare il giusto risalto riqualificando larea.

Quello che abbiamo pensato è un progetto per il rifacimento del centro storico del paese che prevede tra le varie cose anche una nuova pavimentazione spiega lassessore Maurizio Giovannetti Adesso siamo nella fase di assegnazione degli incarichi propedeutici alla realizzazione della nuova piazza ma i lavori partiranno a breve, forse già nei primi mesi del 2018.

Per avviare la realizzazione del progetto, il Comune dovrà però prima attivare una gara dappalto. Intanto in questi giorni è stata pubblicata la determina per laffidamento dei lavori che verranno fatti allimpianto fognario anchesso bisognoso di interventi. Oltre ai sottoservizi e ad una nuova pavimentazione il centro della piccola frazione verrà infine completato con un nuovo arredo urbano e quindi nuove panchine ma anche fioriere e cestini.

Lintervento è stato reso possibile dalla vendita di due beni Comunali: un terreno del valore di 35mila euro e la vecchia posta venduta per 65mila euro. La posta si trovava in vendita dal 2015 ma non è stato facile arrivare alla stipula del contratto: Il bando della vendita risale al 2015 spiega il sindaco Marcello Giuntini ma limmobile ha più di 70 anni, quindi abbiamo dovuto seguire un iter particolare per metterlo sul mercato.

Il primo passo è stato quello della valutazione svolta dalla soprintendenza competente: La richiesta è avvenuta nel momento dei cambiamenti apportati dalla riforma dei beni culturali e questo ha allungato molto i tempi di valutazione ha spiegato Giuntini la soprintendenza ha così istruito la pratica dicendo che non dovevamo
sottostare a vincoli. Anche il progetto della piazza adesso dovrà passare sotto la supervisione della Soprintendenza cosa che potrebbe far ritardare ulteriormente i tempi dice Giuntini, ma lobbiettivo resta quello di ultimare i lavori entro il 2018.

Giulia Sili




news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news