LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA-La vicenda degli scontrinisti finisce in Procura
Antonio Sciotto
https://ilmanifesto.it/la-vicenda-degli-scontrinisti-finisce-in-procura/

Biblioteca nazionale. Il ministero dei Beni culturali ha trasmesso gli atti di una ispezione interna. Intanto i 22 lavoratori da maggio scorso sono senza impiego. Fp e Nidil Cgil chiedono al Direttore di riprenderli applicando una speciale clausola sociale alla prossima gara dappalto

Nuovi sviluppi, piuttosto clamorosi, nella vicenda degli scontrinisti, i 22 addetti della Biblioteca nazionale che per una decina di anni hanno lavorato a fronte di un rimborso spese di 400 euro mensili: questestate, come spiega Claudio Meloni, della Fp Cgil nazionale, dopo una ispezione interna, il ministero dei Beni culturali ha trasmesso gli atti alla Procura della Repubblica.

Al momento dellispezione interna, condotta e conclusa nel mese di giugno, gli scontrinisti erano già fuori: licenziati si fa per dire il 22 maggio e mai più rientrati in Biblioteca. Per diversi anni avevano lavorato grazie allintermediazione di una associazione a cui erano iscritti, presieduta da un dipendente dello stesso ministero. Volontari con rimborso spese, per un part time di 20 ore settimanali, corrisposto a fronte di ricevute fiscali: 400 euro il massimo mensile, gli scontrini spesso venivano anche regalati dai loro familiari o dai colleghi dipendenti della Biblioteca. Limportante era arrivare al fatidico tetto.

Gli ispettori non hanno mai parlato con gli scontrinisti, né con le Rsu dei bibliotecari, come spiega Meloni della Fp Cgil: Saputo dellispezione, ordinata dopo il clamore mediatico della vicenda, abbiamo chiesto che fossero ascoltati sia i cosiddetti volontari che le Rsu interne, ma senza successo.

La Fp Cgil ha quindi chiesto laccesso agli atti dellispezione: È una prassi normale spiega Meloni Scriviamo al segretario generale del ministero, ed entro 30 giorni ci invia gli atti. Ma in questo caso ci ha risposto con una mail, spiegando che non poteva farci avere quelle carte perché erano state trasmesse alla Procura.

Intanto gli scontrinisti sono rimasti a spasso, e nella Biblioteca i servizi hanno subito una brusca battuta darresto, visto che da semplici volontari in realtà svolgevano attività essenziali a mandare avanti i magazzini, le prese, le consultazioni. Il direttore della Biblioteca in prima battuta aveva pensato di affidare il loro lavoro a volontari del Servizio civile, ma poi, un mese fa, come spiega Silvia Simoncini, del Nidil Cgil nazionale, ha deciso di bandire una gara per un appalto di lavoro vero e proprio.

A questo punto prosegue Simoncini del Nidil abbiamo chiesto che si introducesse nel bando una sorta di clausola sociale, che permettesse ai lavoratori oggi fuoriusciti di poter essere ripresi da chi si sarà aggiudicato lappalto.

Assumere gli scontrinisti direttamente in Biblioteca, infatti, non è possibile: i dipendenti pubblici devono passare da un concorso. Ma se a vincere lappalto è un privato, può riprenderli benissimo: il ministero e la Biblioteca in questi anni hanno contratto nei loro confronti un vero e proprio debito etico. Potrebbe avvenire ad esempio attraverso la Ales, società in house dei Beni culturali, che già gestisce servizi archeologici e museali.



news

16-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news