LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il monito di Osanna "Abbattere gli abusi in aree archeologiche"
OTTAVIO LUCARELLI
23 ottobre 2017 la repubblica





ERCOLANO. Le opere abusive realizzate nelle aree archeologiche vanno demolite. Su questo non c'è da discutere, come sulla collina di Varano. Massimo Osanna, direttore generale del Parco archeologico di Pompei che comprende anche Stabiae, Oplontis e Boscoreale, ritorna sulla recente polemica con l'amministrazione comunale di Castellammare relativamente all'area archeologica di Varano. Osanna ne parla intervenendo a Villa Campolieto alla prima delle tre conferenze organizzate la domenica mattina dalla fondazione "Ville vesuviane" presieduta dal professore Giuseppe Galasso che lo ha invitato per illustrare il Grande progetto Pompei.

Nei giorni scorsi Osanna ha avuto uno scambio polemico di comunicati con l'amministrazione comunale: Stabiae e il suo territorio meritano un museo e una scuola di specializzazione di alto livello che è stata da tempo individuata nella Reggia del Quisisana. Devo tuttavia constatare con delusione - ha scritto Osanna - che a oggi, nonostante i nostri continui solleciti, non si è ancora giunti alla firma della convenzione da tempo programmata. Così come allo stessa stregua per la collina di Varano non ci sono stati, nonostante i nostri appelli, segnali di seri di interventi a favore della lotta all'abusivismo . Frasi che hanno gelato il Comune di Castellammare. È nostra ferma volontà destinare la Reggia di Quisisana quale sede del museo e della scuola di archeologia è stata la reazione di Giuseppe Rubino, assessore ai Beni culturali.

Su questo punto, dopo aver radiografato lo stato di attuazione del Grande Progetto Pompei, Osanna è ritornato ieri mattina a Villa Campolieto davanti a una qualificata platea di addetti ai lavori ed esperti: Le opere abusive nelle aree archeologiche devono essere demolite. Tutte. Un braccio di ferro che, dunque, continua e che riguarda il futuro dell'area di Varano, le ville romane dell'antica Stabiae sommesrse dal cemento abusivo.

Osanna ha anche annunciato che nel 2018 il Grande progetto Pompei finanziato con fondi europei e nazionali sarà completato e ha ribadito di essere favorevole alla realizzazione di un hub dell'alta velocità a Pompei per consentire, in interscambio con la Circumvesuviana, non solo un collegamento rapido con le grandi città, ma anche con tutta l'area circostante in modo da condurre una parte degli oltre tre milioni di visitatori annui a Ercolano, Oplontis, Stabiae e Boscoreale . Le conferenze a Villa Campolieto proseguiranno domenica prossima con l'intervento di Emma Giammattei.




news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news