LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Piet per i costruttori non per la bellezza
(a. m.)
La Repubblica, cronaca di Milano, 06 agosto 2005


Siamo arrivati alla concessione di edificare a rate garantite

RICADUTA positiva ulteriore sarebbe stata il miglior utilizzo delle infrastrutture urbane esistenti -reti di trasporto, acquedotti, fognature-senza bisogno d'ampliamenti.

Tutto bene in un paese civile ma non nel nostro, da decenni avvezzo a forzare la legislazione urbanistica e dove i reati di abuso edilizio sono un crescendo costante.

In realt nessuno aveva stimato quali sarebbero state le dimensioni del fenomeno di utilizzo dei sottotetti-le previsioni in materia urbanistica da noi non si fanno e, quando si fanno, spesso sono artificiosamente manipolate - ma soprattutto nessun aveva pensato di indicare criteri che in qualche misura dessero un quadro di riferimento estetico a queste operazioni.
Ecco il finimondo : di tutto e di pi in materia di orrendi abbaini o cappuccine che dir si voglia. I prospetti delle belle e decorose strade della Milano costruita dal '900 al '940 sono stravolti nella loro compostezza. E non solo quelli.


Di fronte alla sollevazione di massa il Comune cerca di arginare il fenomeno - i buoi sono in ogni caso scappati - attra-
verso norme restrittive che comunque di recente il Tar ha cancellato.
Nel frattempo il Tribunale di Milano si trovai nvestito da una valanga di cause tra condomini, frontisti e confinanti. L'incertezza della norma.
Ci voleva un salvatore: si materializza nelle vesti di Davide Boni, assessore regionale al Territorio, con il suo progetto di legge.

Bisogner esaminarlo con calma ma le dichiarazioni dell'assessore sono gi da ora stupefacenti: Sono molto soddisfatto ha dichiarato l'assessore-per l'esito positivo di un lavoro che abbiamo condotto a ritmo serrato. Abbiamo scongiurato rischi di far west se non addirittura di speculazioni e risposto ai bisogni delle famiglie, in particolare delle giovani coppie, e alle esigenze di molti sindaci costretti ad affrontare decine di ricorsi al Tar.

Secondo il progetto dilegge avranno di fatto diritto all'utilizzo dei sottotetti, senza alcuna restrizione, tutti i casi in cui l'intervento di recupero, effettuato come ampliamento dell'unit immobiliare esistente collocata all'ultimo piano dell'edificio, reso necessario da esigenze strettamente familiari.

Lo saranno la nascita di un figlio, la presenza di anziani o portatori di handicap, la necessit di dare alloggio alla badante, o altre gravi e documentate necessit del nucleo familiare ma anche la prima casa per una giovane coppia.
Ne vedremo delle belle. Nessuno pi di me vuole avere attenzione ai bisogni della gente, quelli veri, ma non dimentichiamoci mai che siamo un paese di finte pensioni di invalidit, di invalidi che giocano nei campionati di calcio, di lavoro nero, di falsi in bilancio legalizzati e di cittadini invitati dal loro primo ministro a non pagare le tasse.


In ogni mode questo vuole essere un progetto di legge rassicurante per tutti: se alla sua entrata in vigore avranno diritto di utilizzare i sottotetti solo gli edifici costruiti prima del 31 marzo 2005, quelli costruiti poi potranno dotarsi di un magnifico sottotetto tre anni dopo aver ottenute l'abitabilit.
Insomma, se ho capito bene, siamo arrivati alla concessione di costruire a rate garantite: un bonus a scadere dopo tre anni.
Questa apparentemente caritatevole legge avr piet per tutti ma non per gli occhi e tantomeno perla bellezza della citt. E di questo non si parla.

Una sola nemesi; dai piani alti del grattacielo Pirelli e da quelli ancor pi alti ai quali ambiscono i faraoni dell'attuale potere, lorsignori godranno di uno spettacolo sempre pi deprimente: i tetti di Milano.

Capogruppo Ds: impasticcio
Benigni: cos non si cancella l'abusivismo
GIUSEPPE Benigni, capogruppo dei Ds in Regione, l'assessore Boni soddisfatto. Dice che sui sottotetti si passati dal far west a delle regole. Cos' che non va?
Boni, per la verit, aveva detto che la legge Moneta era da rifare. Il suo mi sembra un passo indietro. La Lega alla prova dei fatti stata riassorbita dalla politica del centrodestra.
Perch?
Tanto per cominciare, la proposta di legge dell'assessore Boni giustifica i sottotetti dal punto di vista urbanistico. Mi aspettavo una legge che combattesse effettivamente la cementificazio-ne della Lombardia.
Invece?
I n vece la montagna ha
panonio M topolino. La legge pa-sticciata. Tre anni di deroghe sono pochi. Non nego che ci siano casi sociali degni di attenzione, ma una cosa sono i problemi urbanistici, un'altra quelli sociali. Sono due questioni da tenere separate.
Cio?
Questa legge presta ancora il fianco all'abusivismo. Con l'aggravante di giustificarlo con motivazioni di carattere sociale. Come la deroga fatta per le giovani coppie o le badanti. Sappiamo come vanno queste cose in Italia.
Come?
Queste eccezioni si prestano tutte a una serie di turbate. Cos i pi furbi riusciranno a risolvere i loro problemi e i meno furbi continueranno a rimetterci.
Il centrosinistra cosa propone?
Noi chiedevamo una legge sul territorio chiara. E un piano territoriale regionale all'interno del quale i comuni avessero delle discrezionalit. Una legge, ad esempio, che aiutasse con degli incentivi i comuni che salvaguardano il loro territorio. Dato che si sa che i comuni traggono risorse soprattutto dagli oneri di urbanizzazione. Anche su questo punto, dopo tante dichiarazioni non cambiato nulla. La nuova legge prevede delle piccole varianti, che non sono nemmeno migliorative.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news