LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

Pubblichiamo in ritardo, scusandoci con l\'autore, il contributo offerto da Giorgio Bonsanti al dibattito sulla decisione del direttore degli Uffizi Eike Schmidt di andare a dirigere il Kunsthistorisches Museum di Vienna alla conclusione del suo mandato a Firenze.


Propongo una considerazione sulla vicenda del prossimo passaggio di Eike Schmidt dagli Uffizi al Kunsthistorisches Museum di Vienna.
Diversamente da alcuni pareri che si sono letti, non trovo niente di disdicevole nel comportamento di Schmidt. Ogni situazione deve essere valutata iuxta propria principia, e allora questa deve essere inquadrata nella nuova concezione dei Musei autonomi che è stata introdotta da Franceschini. Io personalmente non lapprovo per niente, ma questo è un altro discorso.
Se si entra (ripeto, non si tratta di accettare, ma di capire) in quella logica, in cui i direttori sono assunti sul mercato (vedete, adopero anche la terminologia corrispondente) internazionale secondo bandi pubblicati di volta in volta, diventa del tutto normale che uno di essi agisca tenendo conto di criteri suoi personali. Si potranno ovviamente criticare, ma diventano fatti suoi. Allora, Schmidt vede il famoso pronunciamento del TAR che boccia alcune nomine analoghe (certo, allorigine stanno errori progettuali del MIBACT), e chissà che non succeda di nuovo; prende contatto con le realtà amministrative e gestionali del sistema italiano; paga le multe inflittegli dal Comune di Firenze per aver attivato gli altoparlanti del Loggiato degli Uffizi contro i bagarini; tiene conto di avere un contratto a termine, e di non avere garanzia chesso sarà rinnovato, e comunque non più di una volta; dopodiché gli arriva lofferta di un Museo fra i più affascinanti del globo, che sta in una città dove si vive bene come Vienna. Ed è allora che Schmidt prende la sua decisione.
Già qualcuno ha avanzato un paragone con la situazione degli allenatori di calcio; non per nulla quelli ritenuti vincenti sono contesi e vanno dove scelgono di andare. Il problema non è il comportamento di Schmidt, ma il nuovo modello dei Musei: adesso funzionano secondo questi parametri, e stiamo certi che vedremo altri casi come questo. Diciamo piuttosto che anche il reclutamento dei direttori dei Musei dovrebbe allora uniformarsi alle regole del calcio: nessuna Società potrebbe legittimamente e senza incorrere in penali reclutare un allenatore due anni prima della scadenza del suo contratto già in esistenza, certe cose si fanno nascostamente fin quando è il momento di portarle alla luce. Ma a suo modo è stato cosa onesta dirlo subito.
Giorgio Bonsanti



news

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica d\'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

17-11-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 17 NOVEMBRE 2017

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d\'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l\'esperto:INTERVISTA - \"Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati\"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

Archivio news