LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Da Alessandria a Palmanova. Lo sterminato museo diffuso in attesa di un censimento
Paolo Conti
Corriere della Sera, 20/10/2017

Purtroppo per questo magnifico ma complesso Paese, è anche troppo facile raccontare cosa può accadere quando si ha in casa un Patrimonio culturale composto da 4.158 musei, 282 aree archeologiche, 64.584 edifici di culto cattolico, in gran parte di valore storico-architettonico.
È il 9 luglio 2017, nel Duomo di Acireale, XVI secolo, durante un matrimonio, cede un bel pezzo di intonaco, di forma circolare con un metro di diametro: un bambino di un anno e un disabile rimangono seriamente feriti.
Il 6 gennaio scorso forti raffiche di vento staccano diversi metri quadrati della copertura in piombo della cupola cinquecentesca della Basilica di Loreto, provincia di Ancona, si sfiora per poco una tragedia.
Il 6 marzo scorso, a causa delle piogge, crolla la volta dietro al transetto dellAbbazia di San Giusto al Pinone, metà del XII secolo, nel Comune di Carmignano, in provincia di Prato.
Questo solo per parlare di chiese monumentali. E si potrebbe andare avanti a lungo, quasi allinfinito, citando il cedimento di trenta metri del muro di cinta della villa medicea di Poggio a Caiano, marzo scorso. O le ricorrenti rovine di porzioni di Mura Aureliane a Roma (a gennaio, accanto al Policlinico). E la grande paura che molto tempo fa ci fu, nellottobre 2012, per il cedimento di un corposo pezzo di cornicione esterno alla Reggia di Caserta, allarme che portò al vasto progetto di ristrutturazione e recupero che ancora oggi prosegue, finanziato anche con fondi europei.
Chiariamo un punto: non tutta lItalia culturale è a rischio crolli e cedimenti, saremmo nellambito delle fake news. Anzi si può dire che la gran parte dei musei, gallerie, aree archeologiche più famosi e importanti possono contare su un adeguato monitoraggio, grazie anche ai fondi recuperati dal ministro Dario Franceschini negli anni recenti e destinati alla manutenzione e al restauro. Il problema è rappresentato soprattutto dallo sterminato tesoro di edilizia storica (civile e religiosa) dei piccoli e medi centri, lontani dalle luci della ribalta mediatica, il famoso museo diffuso. Qualche esempio. La Cittadella di Alessandria, uno dei più grandiosi esempi europei di fortificazione permanente, XVIII secolo, in molte aree è degradata, si temono crolli. Nella meravigliosa Palmanova, città fortezza pianificata dai veneziani nel 1593, famosa come la Città Stellata, le mura continuano a cedere aprendo ogni volta un varco, e una ferita allintero complesso. Il ministero per i Beni culturali ha fatto la sua parte, prevedendo 6 milioni di finanziamento ma non basteranno.
È evidente che nessun piano economico straordinario potrà mai mettere in sicurezza la quantità di beni che compongono il nostro Patrimonio. Ma urge un censimento culturale dei beni pubblici, statali e comunali, e privati almeno per stabilire le principali priorità da affrontare. Anche perché i danni registrati nel territorio interno italiano, magari considerato culturalmente secondario solo perché lontano dal triangolo del turismo internazionale Roma-Firenze-Venezia, rappresentano una ferita per le comunità. Unistantanea tra le tante possibili, il crollo nel gennaio scorso (per la grande nevicata) del tetto della navata centrale della cattedrale di santa Maria Maggiore a Caramanico Terme, che va dal gotico al barocco, con radici addirittura nellanno 1000. Tutta la cittadina ha avvertito il colpo. Dimostrazione di come il Patrimonio rappresenti, al di là di tanti slogan spesso retorici, uno strumento di identità collettiva.
Naturalmente a questo quadro andrebbero aggiunti i danni provocati dai terremoti che spesso colpiscono la nostra Penisola. Ma nessun sisma riesce a sfregiare, seguendo le tante cronache dei crolli e dei cedimenti, quanto lincuria e la mancanza di una politica di manutenzione e di prevenzione.



news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news