LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Villino Coppedè "Non demolitelo è degli anni '30" Gli atti in procura
PAOLO BOCCACCI
14 ottobre 2017 LA REPUBBLICA





DIVENTA un caso la prevista demolizione di un villino al numero 3 di via Ticino per costruire una moderna e lussuosa palazzina a pochi passi dai tesori liberty del Quartiere Coppedé e accanto alla casa in stile floreale che fu del tenore Beniamino Gigli, .

Italia Nostra, i residenti e l'associazione "Roma è la mia città" hanno chiesto l'accesso agli atti e dagli archivi sono spuntati i progetti originari dell'edificio, che risale al 1929-31 ed era del conte Girolamo Nardelli, progettato da Ugo Gennari, già presidente dell'ordine degli Architetti di Roma, mentre negli anni Cinquanta c'è stata solo una sopraelevazione. E dunque Italia Nostra, che aveva già presentato un esposto alla soprintendenza, ne ha inviato un altro alla Procura firmato anche da Vittorio Sgarbi.

I lavori sono in corso e la demolizione è prossima affermano Raggi e l'assessore all'Urbanistica intervengano.

Ci siamo rivolti alla giustizia attacca Oreste Rurigliano, presidente di Italia Nostra preoccupati dalle dichiarazioni fasulle da parte dei costruttori, che hanno acquistato da una congregazione di suore e parlavano di un villino anni Cinquanta, chiedendo che sia verificata la corretta interpretazione del piano regolatore che lì consente solo interventi di miglioramento edilizio che si inseriscano nel costesto. Ci risulta al momento aggiunge che la verifica di interesse chiesta dai proprietari nel 2014 ha avuto esito negativo: la soprintendenza non ha ritenuto di vincolare. Forse un atto di ordinaria amministrazione senza conoscere i progetti di futura demolizione e di inserimento di uno stridente edificio moderno . I lavori vanno fermati al più presto e va rifatta la valutazione della soprintendenza, alla luce della documentazione che dimostra la storicità del villino afferma Nathalie Naim, consigliera del I Municipio Il paesaggio verrebbe lacerato dalla nuova costruzione. E ci sono tanti altri casi simili, edifici storici da inserire nella Carta della Qualità .

La nostra è stata una scelta aveva affermato Alessandro Sbordoni, uno dei soci della società costruttrice potevamo scimmiottare l'architettura del quartiere Coppedè o fare una ristrutturazione conservativa di un falso storico, non vincolato dalla soprintendenza, un edificio in stile, ma costruito negli anni Cinquanta. Invece il villino originario era del 1930. Una curiosità: il progetto della nuova palazzina è di Alessandro Ridolfi, presidente degli architetti di Roma come era il progettista del villino.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news