LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIGURIA - Genova rischia di perdere il museo dell'Emigrazione
MICHELA BOMPANI
08 ottobre 2017 LA REPUBBLICA



GENOVA rischia di perdere il Mei, il museo nazionale dell'Emigrazione e, con lui, cinque milioni di euro di fondi pubblici, di cui tre già stanziati dal Ministero dei Beni culturali e due milioni destinati dalla stessa presidenza del consiglio. In più sono stati bloccati 300.000 euro di denari privati (della Compagnia di San Paolo, già pronta a impegnarsi con ulteriori finanziamenti). Dovrebbe sorgere come gemmazione del Museo del Mare, il Museo nazionale dell'Emigrazione, allargando gli spazi espositivi anche nell'adiacente edificio Metelino, al Porto Antico.
Il sindaco di Genova, Marco Bucci, la scorsa settimana ha ribadito l'impegno per realizzarlo, i ministeri dei Beni culturali e degli Esteri si erano fatti avanti, adesso è la Regione che non fa sapere più nulla. E l'immobilità rischia di far perdere a Genova un presidio culturale di livello nazionale.
È urgente intervenire, qui si perde un finanziamento importante, l'occasione di avere un museo di livello nazionale, da incastonare in un tessuto espositivo di già altissimo rilievo per rilanciare ancora di più l'area del Porto Antico, suona l'allarme Pippo Rossetti, consigliere regionale Pd. Il primo passo per la realizzazione del Mei venne mosso nel 2015, proprio per iniziativa del Mibact, perché il Museo italiano dell'Emigrazione ha avuto una sede provvisoria, dal 2009 al marzo 2016, al Vittoriale, a Roma e venne stabilita Genova come sede permanente e si arrivò a redigere un accordo di valorizzazione. Abbiamo un mese - scandisce Maria Paola Profumo, presidente del Museo del mare e presidente dell'Associazione dei musei marittimi del Mediterraneo poi perderemo tutti i fondi e la possibilità di realizzare il Mei.
L'istituzione, oltre a raccontare la storia dei grandi flussi migratori che dall'Italia, non solo nell'Ottocento, partirono verso il resto del mondo, e in gran parte proprio dal porto di Genova, e a costruire un centro di documentazione, diventerebbe il "pendant" naturale del Museo di Ellis Island, a New York, dove molti di "questi" emigranti approdarono.
Forse la Regione Liguria non ha capito bene, non è il museo dell'Immigrazione, ma dell'Emigrazione , prova a punzecchiare Pippo Rossetti, che ha presentato in consiglio regionale una mozione sull'argomento. Il ministero dei Beni culturali ha redatto un accordo di valorizzazione per il Mei e ha messo a capitolo 3 milioni di euro - spiega Rossetti - anche la presidenza del consiglio ha destinato 2 milioni per il Mei, la Compagnia di San Paolo ha ormai congelato i 300.000 euro destinati al museo, eppure si era fatta avanti per finanziarne la progettazione scientifica, architettonica, impiantistica e museografica . Anche il Comune di Genova, con il sindaco Bucci, ha ribadito la volontà di portare avanti il progetto, e adesso deve sbloccare il contenzioso tra Porto Antico spa e il consorzio Vecchia Darsena, per liberare gli spazi all'edificio Metelino. Per non perdere tutto, adesso, occorre la firma della Regione all'accordo di valorizzazione , dice Rossetti. La presidentessa Profumo si dice disponibile a semplificarne la struttura direttiva: Potrebbe essere lo stesso board del Muma, allargandolo ai rappresentanti dei ministeri coinvolti, a gestire il nuovo Mei, assicura. É urgente salvare un'occasione di crescita della città - si appella Rossetti non ci possono essere motivazioni politiche e culturali per silurare il Museo dell'Emigrazione.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news