LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I nemici della natura e le politiche della bellezza, la conferenza alla Biblioteca Univesitaria di Genova
Erika Falone



Genova - Cosa salverà le nostre città dal degrado? La cultura. E’ questa, semplificando, la lettura del mondo che offre il professor Salvatore Settis, presidente del consiglio scientifico del Louvre.

L’occasione per incontrarlo a Genova, sarà la conferenza “I nemici della natura e le politiche della bellezza”, organizzata dalla Biblioteca universitaria di Genova nell'ambito delle Giornate europee del patrimonio 2017.

L’appuntamento è alle 17.30 presso la Biblioteca universitaria di Genova ( ex Hotel Colombia, via Balbi 40), venerdì 29 settembre.

I nemici della natura e le politiche della bellezza

Negli ultimi due libri pubblicati dal professore Settis - "Architettura e democrazia" (Einaudi, 2017) e "Cieli d’Europa. Cultura, creatività, uguaglianza" (Utet, 2017) – l’archeologo e storico dell’arte ha proposto un percorso per comprendere le radici culturali del degrado che sembra abbracciare mortalmente la nostra epoca: l’incuria e la distruzione del patrimonio culturale e del paesaggio, la perdita di identità delle città storiche e la propagazione di ghetti urbani.

Una possibile via di riscatto, così come viene offerta dalla lettura di Settis, può essere partire dalla cultura e dalla memoria storica e ribaltare i valori.

Un’indicazione che, in realtà, arriva da lontano: già da Aristotele la cultura viene indicata come risorsa capace di stimolare l'economia, ma anche la democrazia, l'uguaglianza, la giustizia.

Salvatore Settis ha diretto a Los Angeles il Getty Research Institute (1994-1999) e a Pisa la Scuola Normale Superiore (1999-2010). È stato presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali (2007-2009) e tra i founding members dell’European Research Council (2005-2011).

È membro dell’Accademia dei Lincei, dell’Accademia delle Scienze di Torino, dell’Istituto Veneto, dell’American Philosophical Society di Philadelphia, dell’American Academy of Arts and Sciences, dell’Accademia Nazionale di San Luca, dell’Accademia delle Arti del Disegno e delle Accademie di Francia, di Berlino, di Baviera e del Belgio. Dal 2010 è presidente del Consiglio Scientifico del Louvre.

Fra i suoi ultimi libri: "Paesaggio Costituzione cemento. La battaglia per l’ambiente contro il degrado civile", Einaudi 2010; "Azione popolare. Cittadini per il bene comune", Einaudi 2012, "Se Venezia muore", Einaudi 2014; "Costituzione! Perché attuarla è meglio che cambiarla", Einaudi 2016; "Architettura e democrazia. Paesaggio, città, diritti civili", Einaudi 2017; "Cieli d’Europa. Cultura, creatività, uguaglianza", Utet 2017.

Le giornate europee del patrimonio

Per celebrare Giornate europee del patrimonio 2017 la Biblioteca Universitaria di Genova ha organizzato un ciclo di conferenze sul tema “Natura e cultura” (tematica indicata per questa edizione dal Consiglio d’Europa), chiamando a parlare diversi studiosi che hanno scandagliato questo binomio da diversi punti di vista.


http://www.ilsecoloxix.it/p/eventi/2017/09/28/ASmzubfJ-biblioteca_univesitaria_conferenza.shtml


news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news