LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA-Iil piano per le grandi navi. Le crociere possono passare dal canale Vittorio Emanuele
Il Giornale, 22/09/2017

Utilizzare il canale Vittorio Emanuele per portare le navi da crociera alla Marittima di Venezia senza passare davanti a San Marco una soluzione concreta e percorribile ma ora importante fare presto per risolvere un tema di cui si discute da ormai quattro anni.
A sostenerlo Roberto Martinoli, presidente italiano di Clia, l'associazione di settore dell'industria crocieristica. Sono stati completati degli studi per la verifica dell'accessibilit e percorribilit del Vittorio Emanuele e sono confortanti e positivi, ha detto.

Oltre a quello realizzato dall'Autorit portuale dell'Alto Adriatico a Venezia, infatti, altri tre sono stati fatti a Sorrento, in Olanda e in Danimarca con esiti convergenti. Non ci sono dubbi che il Vittorio Emanuele, fatte le manutenzioni del caso, sia assolutamente percorribile e possa far transitare navi fino a una stazza da180mila tonnellate, ha aggiunto Martinoli.

Ad oggi le compagnie di crociera si autolimitano a navi da 96mila tonnellate, mentre prima del decreto Clini-Passera le navi arrivavano a 150-160mila tonnellate. Aiutiamoci a implementare questa soluzione che c' ed percorribile e facciamo presto a levarci da San Marco e dal canale della Giudecca per arrivare in Marittima, l'appello di Clia.

Mi auguro che ci sia volont delle autorit e dell'amministrazione per questo processo: noi siamo ottimisti perch vediamo un'unitariet di risultati sulla navigazione del canale. Credo che anche il ministro (dei Trasporti, Graziano Delrio, ndr) la consideri un'ipotesi percorribile. Per realizzarla, tuttavia, servono dei lavori di manutenzione del canale. Sui costi non sono informato, sui tempi ci dicono che la manutenzione durerebbe fra i sei mesi e l'anno, ma prima servono le pratiche amministrative, ha ricordato Martinoli, prima di soffermarsi sull'altra ipotesi inviata dal Porto al ministero delle Infrastrutture, quella di un approdo a Marghera. Noi non vorremmo che soluzioni non concrete attuali e alternative ritardino ci che oggi si pu fare, ha premesso, sottolineando che poi per definizione se abbiamo pi alternative meglio, ben vengano.

A Marghera, in particolare, potrebbero in un futuro arrivare le navi di stazza maggiore. Clia, invece, non vede con favore l'ipotesi Duferco-De Piccoli, che prevede la realizzazione di un approdo all'esterno della laguna, al Lido di Venezia. Non ci piace e secondo noi non funziona, pensato su presupposti non corrispondenti alla realt, ha chiosato Francesco Galietti, direttore di Clia Italia, citando la logistica fra i punti maggiormente problematici. Stare a Venezia in questi anni stato molto difficile, ma un sito straordinario, per cui tutti siamo pronti a fare sacrifici. A patto che siano ragionevoli e che si usi il buon senso, la conclusione di Martinoli.

Dal 2016 ogni nave da crociera dotata di un motore a basso consumo. Negli ultimi anni le compagnie hanno rinnovato buona parte della propria flotta, adottando impianti di filtrazione dei fiumi attraverso la applicazione dei cosiddetti scrubber: al momento sono oltre 100 le navi dotate di questi sistemi. Oltre 20 milioni di crocieristi provenienti da 200 paesi sono transitati a Venezia dal 1997. Il turismo crocieristico strategico perch assegna a Venezia lo status di Homeport, rafforzando l'attrattivit dell'economia turistica del territorio e di tutto l'Adriatico. Inoltre, grazie alla crocieristica trovano lavoro circa 4.300 persone e 200 aziende del territorio veneziano.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news