LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - BIANCONE: «Restauro entro la Primavera del 2006»
04-08-2005 L'Unità

La previsione dell’Opificio delle pietre dure vincolata al lavoro sui frammenti e le condizioni climatiche

ECCOLO lì il frutto della bravata: la grossa
mano destra troncata con le venature verdi a riprova di uno stato di salute cagionevole, il perno di ferrro, il bastone tenuto in pugno dal Nettuno: 15 pezzi in tutto più un sacchetto con 16 piccoli frammenti. È tutto quanto raccolto dalla polizia municipale di Palazzo Vecchio il bottino dell’atto vandalico di un ragazzo di 28 anni di Empoli, domiciliato a Scandicci, che dopo una notte passata in un pub vicino ha deciso di sfregiare una storia di cinque secoli. Voleva fare una foto con il cellulare da lassù. Con l’euforia di chi ha bevuto, incurante delle raccomandazioni del fratello che gli gridava di scendere. Stamani i pezzi saranno portati all’Opificio delle pietre dure di Firenze dove saranno restaurati per mano di Carlo Biliotti. Intanto, sarà costituita una commissione per mettere a punto un piano di intervento. Anche sulle altre parti, già danneggiate a causa di un restauro precedente. «Sarà avviato un lavoro generale di diagnostica per il restauro complessivo della statua di Nettuno dell’Ammannati », annunciano il sindaco di Firenze Leonardo Domenici e l’assessore alla cultura del Comune Simone Siliani. Per rivedere il Biancone così come era bisognerà aspettare la primavera 2006. La mano potrà essere restaurata entro l’anno, ma potrà essere essere riattaccata solo a primavera, quando le condizioni climatiche sono opportune per l’uso degli stucchi. Ci vorranno allora dei ponteggi intorno alla statua e il costo sarà a carico del Comune. Per la manodopera sarà impiegata quella dei dipendenti dell’Opificio che è una struttura statale. Mentre il costo per il materiale necessario tra stuccature e perni in acciaio inossidabili non dovrebbe superare i 1000 euro. «I pezzi recuperati per fortuna sono di dimensioni grosse - dice l’architetto Claudio Cestelli del servizio tecnico Belle arti del comune di Firenze - questo permetterà di ricostruire la mano senza grossi problemi mentre è il bastone la parte più danneggiata». La mano cadendo ha provocato la rottura in tre pezzi del bastone di Nettuno e scheggiato la conchiglia alla base della statua. Gli esperti precisano che il polso della statua aveva una debolezza strutturale: il perno di ferro che reggeva la statua, che risale ametà dell’800, si era ossidato provocando un aumento del volume e indebolendo le parti marmoree. Oltretutto si tratta di una parte che aveva già subito interventi di restauro o già nel passato, il bastone nell’800 e la mano pare che sia stata riattaccata addirittura dallo stesso Ammannati. «I materiali danneggiati sono di tipo diverso - dice Maurizio Michelucci dell’Opificio delle pietre dure - quello della statua è in marmo di Carrara, la vasca è di breccia medicea, un marmo più tenero composto da più elementi ma sempre originario di Carrara». Diversa anche la dimensione dei frammenti. «Quelli più grossi potranno essere facilmente ricongiunti perché hanno dei tagli netti - dice Matilde Simari della Soprintendenza ai Beni storici e artistici di Firenze - mentre per quelli più piccoli stiamo studiando come procedere. Soprattutto per quelli sminuzzati della vasca che ha risentito della cadutta della persona». La vasca tra l’altro era stata svuotata dell’acqua a causa dell’intervento periodico di pulitura dei licheni programmato dal Comune. La ditta che lo doveva effettuare si è presentata regolarmente ieri. Ma al suo arrivo si è trovata di fronte all’ennesimo atto vandalico. Il sesto per il Biancone. Stavolta rispetto alle volte precedenti è stato tutto ripreso su video e ieri mattina era già stato fermato l’autore.



news

26-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news