LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia patria dei pesci-robot: in campo l'eccellenza italiana
15 settembre 2017 LA REPUBBLICA


Il team europeo di SubCULTron mander in acqua droni autonomi per studiare lecosistema sottomarino. Coinvolti tra gli altri la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, i due atenei della citt e il Cnr
Andrea Froll
Venezia patria dei pesci-robot: in campo l'eccellenza italiana
Venezia si candida a essere la patria dei pesci-robot. Non leffetto della nomina di chiss quale strano concorso, ma di un progetto europeo finanziato con i fondi Horizon 2020 che vede in campo anche alcune eccellenze accademiche italiane e che si appresta a superare la fase di test. Il team di Fet subCULTron, costituito nel 2015, sta infatti per liberare nelle storiche acque della Serenissima un sciame di droni subacquei autonomi, che andranno a fare compagnia a cavallucci marini, anguille e altre specie per raccogliere dati ambientali e nuovi spunti sulla complessa interazione tra flora, fauna, industria, turismo ed ecologia nel mondo sottomarino della citt.

Lo sciame si compone di tre tipi di robot ispirati a diversi organismi naturali e dotati di funzionalit specifiche. Finalizzato ad unautonomia di lungo termine, il sistema sfrutta la capacit dei droni di comunicare fra loro e adattare le proprie attivit agli ambienti, pur continuando ad obbedire ai comandi degli operatori umani. La scelta del luogo sperimentale, spiegano i ricercatori, stata dettata dalla complessit e dalla particolarit della laguna di Venezia, inserita dal 1987 fra i patrimoni mondiali dellUnesco.

Proprio lOrganizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la scienza e la cultura ha espresso nel 2016 la sua profonda preoccupazione per la combinazione di sviluppi precedenti, trasformazioni in corso e progetti proposti, che rischiano di provocare un grave deterioramento dei sistemi ecologici e culturali della laguna e cambiamenti irreversibili nel rapporto complessivo tra la citt e le sue acque. Un allarme a cui ha fatto seguito un incontro, andato in scena a inizio anno, fra la direttrice generale dellUnesco, Irina Bokova, e il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, incentrato sulle misure necessarie per salvaguardare lintegrit del sito. In questo contesto le attivit di ricerca come quelle di Fet subCULTron, che in questi giorni sta effettuando delle sperimentazioni pubbliche fra i canali veneziani, assumono un valore particolare e rappresentano una potenziale arma a disposizione della scienza, ma anche degli amministratori.

Il gruppo che guida il progetto europeo include anche importanti realt italiane. Sono infatti coinvolti l'Istituto di biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, che sta curando lo sviluppo dei sistemi cognitivi, e il Corila, consorzio composto dalle due Universit di Venezia (Ca' Foscari e Iuav), l'Universit di Padova, il Consiglio Nazionale delle Ricerche d'Italia (Cnr) e lIstituto nazionale di oceanografia. Ma quello di subCULTRon non il primo progetto hi-tech per le acque di Venezia che parla italiano.

Lo scorso anno hanno fatto il loro debutto i Venus Swarm, i droni sviluppati dallEnea a dallUniversit di Roma Tor Vergata, pensati per proteggere Venezia dallacqua alta e frutto di anni di studi nei laboratori di robotica. Dalla sorveglianza di piattaforme petrolifere, gasdotti e porti al supporto nella gestione dei flussi migratori in mare, passando per la salvaguardia della biodiversit il rilevamento di reperti archeologici, le applicazioni di questo tipo di tecnologie non mancano. E le acque dellex Repubblica marinara sembrano ben disposte a fungere da trampolino di lancio dei pesci 4.0.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news