LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze, mutilata la statua del Nettuno in diretta video
di Sonia Renzini / Firenze
04-08-2005 L'Unit


Nella notte le telecamere di Palazzo Vecchio hanno ripreso un ragazzo di Empoli mentre si arrampica e stacca una mano al Biancone


UNSERVIZIO di sorveglianza attivo 24 ore su 24 per contrastare il terrorismo internazionale. Dodici telecamere puntate su piazza della Signoria a Firenze e due vigilanti nella vicina Loggia dei Lanzi non sono bastati a fermare la bravata di un ragazzo di 28 anni di Empoli spinto dalleuforia dellalcool a sfregiare 5 secoli di storia. Di fronte agli occhi del fratello che gli intimava di scendere. La statua del Nettuno realizzata daBartolomeo Ammannati tra il 1563 e il 1575, chiamata a Firenze il Biancone per il pallore del marmo di Carrara in cui scolpita, stata mutilata della mano destra e di un pezzo del bastone che cadendo ha scheggiato la conchiglia alla base. Sono 15 pezzi grossi pi 16 piccoli i frammenti messi insieme dalla polizia municipale. Si svolto tutto in pochi attimi - dice il sindaco Leonardo Domenici - dalla ripresa risulta evidente che si trattato di un comportamento mirato a eludere la sorveglianza. E aggiunge: Il Comune si costituir parte civile contro lautore dellatto vandalico. E chieder il risarcimento dei danni. Nel video si vede un ragazzo con una maglietta bianca entrare nel recinto della statua subito dopo che si allontanata la pattuglia di controllo in servizio. Sono le 3.22 di notte quando scavalca il recinto, le 3.23 quando si arrampica sulla statua, 54 secondi dopo cade di schiena nella vasca sottostante. Alle 3.24 si rialza e scappa. Dueminuti sotto locchio del vigile al di l della telecamera che ha appena il tempo di trasmettere lordine alla centrale. Una pattuglia parte subito in soccorso,ma gi tardi, del vandalo e del fratello non c pi traccia. In giro ci sono invece quattro testimoni, utilissimi a ricostruire gli indizi necessari per rintracciare il vandalo. Tra questi ci sono anche due vigilanti in servizio alla Loggia dei Lanzi, che si trova al lato opposto di Palazzo Vecchio rispetto al Biancone. Hanno visto i due ragazzi, ma li hanno lasciati andare perch non si sono accorti dellatto vandalico. Insieme a due avventori di due locali forniscono particolari importanti. Soprattutto dicono che il ragazzo cercato si era fatto male alla schiena. Vengono messi subito in allerta i pronto soccorso cittadini e ieri mattina l'autore dellatto vandalico identificato allospedale fiorentino di Torregalli. Per lui il reato ipotizzato di danneggiamento aggravato di bene storico e artistico. Per il Biancone invece ci sar bisogno di aspettare fino alla primavera 2006 prima che torni a essere quello di prima.



Biancone, sfregiati cinque secoli di storia
Incastrato dalle telecamere di piazza della Signoria il giovane empolese che ha staccato la mano della statua
Rischia 6 anni di carcere. Il fratello avrebbe tentato di dissuaderlo. Il sindaco si costituisce parte civile

BRAVATA Un atto vandalico, partorito dalla
noia e dallalcool, sfociato in un mistero presto
risolto. Erano le 3.20 della notte scorsa quando
un ragazzo di 28 anni si arrampicato sul Nettuno
di piazza Signoria causandone la rottura
della mano destra. A inchiodarlo, un video


NOTTE FONDA fra marted e mercoled, le 3.20 passate da poco. La pattuglia dei vigili urbani ha appena fatto capolino in piazza della Signoria, il tempo di fare un giro di ricognizione completo che i vandali entrano in azione. Maglietta nera, maglietta bianca: il primo sta a guardare, il secondo tenta la scalata del Nettuno. Premeditazione o no, lora piccola e lalcool assunto dai due fa dellatto vandalico una bravata. Le 3.23, il giovane gi nella vasca della fontana, purtroppo priva dacqua per un intervento di ripulitura che va avanti da giorni. Campo libero, dunque, pu partire larrampicata. Trentadue secondi per arrivare alla mano destra del Biancone, un punto fragile diranno gli esperti. Il corpo appeso oscilla e cade, cos larto marmoreo: due feriti, il secondo - la statua scolpita da Bartolomeo Ammanati tra il 1563 e il 1575 - ben pi grave. Le 3.24, non resta che scappare. Due agenti privati della Globo intercettano la fuga ma solo per un attimo: ai loro occhi tutto normale. Altri testimoni avvertono la centrale dei vigili: due minuti e arriva una pattuglia, troppo tardi. Potrebbe essere linizio di un giallo, non lo . Da quando Firenze considerata una citt a rischio sicurezza, ogni angolo di piazza Signoria sorvegliato attraverso dodici telecamere collegate con tredici monitor presso il corpo di polizia municipale. Del fattaccio, dunque, esiste un video. dopo averlo visto che vi possiamo raccontare esattamente come andata. dopo averlo setacciato pi e pi volte che le forze dellordine hanno provveduto al fermo dei due giovani, intercettati presso lospedale di Torre Galli. Ed per la prima volta dopo sei danneggiamenti alla statua, dallottocento a ieri, che i fiorentini sanno con chi prendersela per lo sgarbo riservato a uno dei principali simboli della citt. Il colpevole esiste, un ragazzo di Empoli, 28 anni, domiciliato a Scandicci. Qualche bicchiere di troppo e la voglia di scattare una foto col cellulare da lass paradossalmente bastano a spiegare lintera vicenda, formalmente chiusa per il comandante dei vigili di Firenze, Alessandro Bartolini. Laltro, il fratello 30enne, aveva provato a dissuaderlo senza ottenere risultati. Sul giovane, adesso, denunciato a piede libero, pende il capo daccusa di danneggiamento aggravato di bene storico-artistico e rischia da 3mesi a 6 anni di carcere. Abbastanza per montare un processo nel quale il sindaco di Firenze, Leonardo Domenici, ha gi annunciato lintenzione del Comune di costituirsi parte civile. In attesa dello strascico giudiziario, vale per la pena elencare le ferite refertate: lussazioni ad un piede e ad una spalla per lempolese fermato; distacco totale e caduta della mano destra, con rottura in tre pezzi del bastone tenuto in pugno dal Nettuno e scheggiatura della conchiglia alla base per il Biancone. I responsabili dellOpificio delle pietre dure parlano di restauro entro lanno, ma la mano potr essere riattaccata solo a primavera per le pi favorevoli condizioni climatiche. Costo dellintervento, mille euro circa. Resta lo sconforto dei fiorentini, ieri in coda per tutta la giornata davanti alla statua dalla mano mozzata. In un periodo di sorveglianza massima con allarmi terroristici che si rincorrono dalla stazione a San Lorenzo, mai avrebbero pensato di doversi svegliare una mattina per assistere a un simile spettacolo. Serve davvero, allora, vivere quotidianamente in un grande Truman show o Grande Fratello che dir si voglia?



news

11-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news