LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Liguria sotto l'assedio dell'allerta rossa pioggia "monsonica" e tempesta di fulmini
MICHELA BOMPANI
10 settembre 2017 LA REPUBBLICA





IL monte di Portofino, sul radar, si tinto pericolosamente di rosso, cos come tutta la costa tra Rapallo e Chiavari, dove si sono registrati accumuli di pioggia fino a 25 millimetri in dieci minuti, come a Rapallo, intorno alle 19. A Chiavari in una sola ora sono caduti 180 millimetri, in tutto il chiavarese, in un'ora e mezza di precipitazioni i millimetri accumulati sono stati 300, una pioggia di intensit davvero eccezionale tanto da venir definita, dai tecnici meteorologi, "di portata monsonica". Non solo, una delle caratteristiche della perturbazione di ieri stata la fortissima presenza di fulmini, soprattutto in mare e sul Ponente. E il vento: in serata ad Arenzano soffiava fino a 50 km/h.

stato il golfo del Tigullio il primo a incontrare, in serata ieri, l'effetto del primo allerta rosso dell'Arpal della stagione autunnale (diramata sui bacini B, D, E fino alle 8 di stamattina). Con allagamenti a Rapallo, con interventi dei vigili del fuoco. E intorno alle 21 le precipitazioni pi forti hanno cominciato a colpire l'estremo Levante ligure, alle Cinque Terre. Una zona dove l'allerta emanata da Arpal si fermava ad arancione, ma che rimane comunque la massima prevista, per temporali.

La protezione civile nazionale ha monitorato in diretta la situazione per tutta la durata dell'emergenza "rossa", dalle 18 di ieri fino alle 8 di questa mattina, in collegamento con la protezione civile regionale, presidiata per tutto il giorno dall'assessore regionale alla Protezione Civile, Giacomo Giampedrone, con continui sopralluoghi del presidente della Regione, Giovanni Toti, mentre la sala operativa rimasta aperta h24. In collegamento permanente, anche, il sindaco di Genova Marco Bucci, che ha presidiato continuamente il Coc, centro operativo comunale.

Dalle 20, le precipitazioni hanno cominciato a rinforzare anche sul ponente genovese, su Voltri in particolare, poi Sampierdarena ed Erzelli. In serata, difficolt sulla circolazione dei treni nel nodo genovese, dovuti a cali d tensione. Al porto di Pra', sospese in serata le operazioni portuali di carico e scarico dei container dalle navi per pioggia e violente raffiche di vento.

A preoccupare di pi previsori e tecnici stata la "supercella temporalesca", come l'ha definita il presidente della Regione Toti, che arrivata sulla costa genovese tra la prima serata e le prime ore del mattino. Evitare gli spostamenti, ha invitato ripetutamente il presidente Toti.

A Genova, fin dallo scattare dell'allerta arancione, alle 14 di ieri, ottanta famiglie hanno lasciato le proprie case, nella zona del rio Fereggiano e, a Sturla, in via Pontetti, perch classificate come insicure, a piano strada. Hanno ricevuto la telefonata dal Comune per invitarle a mettersi in sicurezza, secondo il piano della protezione civile. Tutte raggiunte, sono state ulteriormente allertate non appena il grado di pericolosit delle precipitazione aumentato a rosso. Tutte hanno trovato ospitalit presso parenti e amici e solo al termine dell'allerta potranno rientrare nelle proprie abitazioni.

Ieri dalle prime ore del pomeriggio su Genova sceso un silenzio irreale: a romperlo, nelle principali vie della citt, solo i trapani che fissavano le paratie stagne alle saracinesche dei negozi. Gi, il Comune aveva sospeso tutte le attivit all'aperto: a partire dalla partita Sampdoria-Roma, la Festa dell'Unit, l'Oktoberfest. Sono stati chiusi tutti gli impianti sportivi, i musei, le biblioteche, i sottopassi, la metropolitana ha ridotto il servizio.

La temperatura, elevata, del mare l'origine di molte preoccupazioni dei previsori del centro Arpal: decisamente molto elevata , spiegano. A far scattare l'allerta rossa stata: Una convergenza di venti umidi che scorrono su un mare molto caldo, favorendo e intensificando i fenomeni nella zona centrale della regione , come ha spiegato Elisabetta Trovatore, responsabile previsore di Arpal. Quello che ci rende particolarmente attenti ha aggiunto la risposta idrografica che monitoreremo.

Il presidente della Regione, Giovanni Toti, ieri, intervenuto per soffiare via le comunque rare polemiche che avevano accompagnato la cancellazione della partita Sampdoria-Roma: Tutti i modelli ci confermano che sospendere la partita stata una buona scelta. In collegamento con la sala della protezione civile del Comune, e con il sindaco Marco Bucci, Toti ha spiegato: Questa una prova generale per verificare il coordinamento tra la protezione civile regionale e la macchina di protezione civile del Comune gestita dalla nuova amministrazione. Anche perch, ha ribadito Toti,: Meglio aver paura prima, che prenderle dopo. I provvedimenti per mettere in sicurezza le persone non sono eccessivi mai, soprattutto finch i lavori sul Bisagno, sugli scolmatori del Fereggiano e Bisagno non saranno terminati. Fino a quel momento non sar mitigato alcun rischio, l'unico antidoto che abbiamo mettere in atto tutte le misure di protezione.





news

16-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news