LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PUGLIA-Musei e siti archeologici aperti part time per l'estate: "Non c' personale, un'emergenza"
STEFANIA LOSITO
Repubblica-Bari, 01/09/2017

A Canne della Battaglia un gruppo di 18 studiosi tornato indietro perch il parco, appena restaurato, aperto soltanto dal gioved alla domenica. Carenza di dipendenti in tutta la regione



I tesori di Puglia sono visitabili dai turisti soltanto part time. Nei musei e nei siti archeologici manca il personale e le strutture sono costrette a ridurre giorni e orari degli ingressi. Come accaduto a 18 studiosi italo-australiani arrivati marted 29 agosto a Barletta per visitare l'Antiquarium e il Parco archeologico di Canne della Battaglia. Il gruppo ha dovuto modificare il tour perch il sito aperto soltanto dal gioved alla domenica.

"Sono andati via e sono dovuti tornare due dopo giorni per finalmente visitare il Parco ", racconta il direttore dell'Hotel dei Cavalieri (che li ha ospitati), Giuseppe Distaso, il quale ha denunciato la scarsa promozione e gestione del territorio. "Se non avessero avuto tutto questo interesse li avremmo persi", dice amareggiato.

A Canne della Battaglia, come conferma la direttrice Miranda Carrieri, lavorano cinque assistenti alla fruizione e vigilanza che riescono a garantire l'apertura soltanto quattro giorni su sette, per nove ore. "Due di loro sono a tempo determinato, siamo riusciti a strapparli al ministero dei Beni culturali attraverso la sua societ in house Ales-Arte lavoro e servizi spa, ma a ottobre andranno via". Il Parco ha riaperto a maggio dopo un restauro costato un milione 400mila euro, finanziati con fondi Cipe dalla Regione Puglia, mentre l'Antiquarium ha riaperto i battenti il 2 agosto, giorno in cui ricorre la storica battaglia fra i cartaginesi e romani.

Il giorno di Ferragosto, in cui era prevista un'apertura straordinaria, nonostante le temperature elevate sono stati 219 i visitatori che hanno percorso il sito e apprezzato la nuova sala multimediale. A fuoco incrociato sia la direttrice sia i sindacati Fp Cgil stanno predisponendo una nota da inviare al ministro Dario Franceschini per una proroga dei contratti.

" comunque un pannicello caldo, serve un piano occupazionale serio", spiega il referente sindacale per la Bat, Luigi Marzano. E se la Puglia nell'estate 2017 ha gioito per il boom di fatturato e turisti, tra matrimoni extralusso e presenze importanti come quella della popstar Madonna, il turismo culturale non ne ha potuto godere. Nei musei e nei siti archeologici il personale carente ovunque e si lavora a giorni alterni. Stando alla dotazione organica decisa con decreto ministeriale nel 2016, e gi tagliata dalla precedente, gli assistenti alla fruizione e vigilanza dovrebbero essere 121, distribuiti fra i 13 siti regionali gestiti dal Mibact.

"Rispetto a questi numeri gi risicati - spiega il coordinatore Fp Cgil Puglia dei beni culturali, Matteo Scagliarini - siamo sotto di un 30 per cento, con il personale effettivo di operatori che ne conta 92". Scagliarini riflette poi sulle conseguenze del turnover. "La media dei dipendenti di 58-59 anni. E questo vuol dire che bisogna far presto con le nuove assunzioni", spiega. Intanto i 13 siti, precisa Scagliarini, non possono rispettare l'accesso ai turisti previsto dall'accordo nazionale di produttivit, firmato nel 2001 da ministero e sindacati, che prevede l'apertura delle strutture sei giorni su sette per 11 ore su 24.

"A Copertino - chiarisce ancora il coordinatore - l'apertura del castello prevista soltanto la mattina. E nei giorni festivi resta chiuso. Sono
solo quattro le unit di personale". Al Museo Jatta di Ruvo di Puglia la situazione sarebbe al limite della chiusura: vi lavorano tre operatori, due dei quali andranno in pensione il prossimo anno. Al castello di Gioia del Colle operano cinque assistenti, al Parco di Monte Sannace addirittura due. "E quando ci consegneranno il castello svevo di Bari, non sapremo come fare perch non potremo garantire la gestione in sicurezza del primo piano", conclude Scagliarini.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news