LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LUCCA-«L’isola ecologica? Meglio delle auto sui gradini della chiesa»
Gianni Parrini
Il Tirreno, 01/09/2017

«L’isola ecologica in Santa Maria Nera? Di sicuro una miglioria rispetto alle macchine parcheggiate fin sui gradini della chiesa». Sulle polemiche riguardanti i lavori per i cassonetti a scomparsa in piazza Santa Maria corte Orlandini, collocazione alquanto infelice per alcuni cittadini, interviene il soprintendente Luigi Ficacci che fa il punto sui lavori: «Tutto il procedere del progetto è seguito costantemente dalla Soprintendenza. Le aree sono state individuate e studiate assieme al Comune. L’idea iniziale prevedeva di realizzare l’isola dal lato di palazzo Orsetti, ma non era perseguibile per la presenza di sottoservizi che non potevano essere toccati. Così abbiamo individuato un’area sull’altro lato. La commissione comunale ha apportato alcune migliore al progetto e così abbiamo dato l’ok al sondaggio archeologico, che permetterà di capire cosa c’è nel sottosuolo (si scava fino a 2,5 metri di profondità, ndr). So che sono state scoperte delle sepolture e aspettiamo la relazione finale della nostra archeologa per fare delle valutazioni. Fermare i lavori? Solo se dovessimo trovare strutture di una qualche rilevanza, che possono costruire un bene culturale. Non è difficile imbattersi in comuni scheletri erratici, dato che fino alla riforma napoleonica i cadaveri si seppellivano ovunque. Se invece siamo in presenza di un’area cimiteriale dovremo vedere di che epoca è, che estensione ha e quale rilevanza possiede».

Come lo stesso soprintendente conferma, in questo genere di lavori è assai frequente imbattersi in delle sepolture. È accaduto, ad esempio, anche durante gli scavi per l’isola ecologica in via del Crocifisso. Data la scarsa rilevanza dei reperti, in quell’occasione i lavori sono proseguiti e l’isola è stata realizzata. Per quanto riguarda le accuse di mancata tutela della chiesa di Santa Maria Nera, monumento di arte romanica del XII secolo poi trasformata in interno barocco di grande valore, Ficacci “la tocca piano”: «Dal punto di vista paesaggistico, che è poi la materia che compete alla Soprintendenza, la realizzazione dell’isola rappresenterebbe una miglioria rispetto all’avere le auto parcheggiate sin sui gradini della chiesa come avvenuto sino a ora. Oltretutto le quattro torrette dell’isola sono più basse di una vettura e distano ben tre metri dalle mura della chiesa. L’opera, infine, verrà incorniciata con basolati del tutto simili e adeguati al contorno. In definitiva – conclude Ficacci – l’unico danno che fa l’isola è quello di togliere due posti auto...».

Sulla vicenda interviene Giovanni Martini, presidente della commissione centro storico: «Senza entrare nella polemica su quale sia il sito più adatto alla nuova isola, ma visto il gran numero di attività commerciali presenti in quell’area, molte delle quali operano nella somministrazione, riteniamo che un’isola a scomparsa
in quest’area sia senz’altro utile». Intanto domani alle 21, in occasione del concerto in Santa Maria Nera del gruppo vocale il Baluardo, diretto da Elio Antichi, partirà la raccolta di firme per la petizione contro l’isola promossa da FdI.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news