LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - L'estate (rovente) degli alberi tagliati Gi gli ultimi pini alla stazione.
CLAUDIO BOZZA
CORRIERE FIORENTINO - 29 agosto 2017

Legambiente comunicazione sbagliata. Nardella primala sicurezza Gli ultimi tre pini, dei diciannove fuori dalla stazione di Santa Maria Novella, saranno abbattuti oggi. Sono gli ultimi di una lunga estate bollente, non solo per le temperature esorbitanti, ma soprattutto per il radicale programma di abbattimenti programmati dal Comune per eliminare le piante malate e quindi a rischio crollo. Un piano straordinario, dopo che per troppo tempo l'amministrazione pubblica aveva ridotto a dismisura i fondi per la manutenzione del verde. Una linea che, per, negli ultimi due-tre anni ha presentato un conto pesante: crolli improvvisi che, in pi occasioni, non hanno ucciso nessuno solo per caso. Le motoseghe, previa analisi sullo stato di salute delle piante, sono entrate in azione in viale Belfiore, in viale Guidoni, in piazza San Marco, alla stazione e lungo viale Corsica, dove per proteggere dalle proteste gli operai, durante le demolizioni sono stati necessari gli agenti della polizia in assetto antisommossa. Tutti questi interventi hanno chiaramente rivoluzionato il colpo d'occhio. Per capirlo basta confrontare primae dopo, ad esempio, piazza San Marco o l'area della stazione dove gi Renzi fece demolire la pensilina accumula-degrado. A Palazzo Vecchio ancora vivissimo il dramma del giugno 2014, quando alle Cascine si stacc un maxi ramo che uccise una bimba di 2 anni e la sua zia. Proprio anche a seguito di questo dramma, la linea dura della sicurezza non ha potuto che prevalere: tutti o quasi gli alberi a rischio crollo sono stati demoliti, con un programma incentrato sull'arrivo di un numero maggiore di piante rispetto a quelle abbattute. Il Comune, confortato dai dati forniti dai dottori del verde, stato per forse un po' debole sulla comunicazione. Non sembra aver spiegato ai cittadini, specie preventivamente e a fondo, i perch di questi radicali interventi. Ci ha amplificato il tono delle proteste, con il Gruppo d'intervento giuridico onlus (Grig) che ha presentato al ministero dei Beni culturali e anche in procura un dettagliato esposto contro gli abbattimenti disposti dal Comune durante il periodo di riproduzione dell'avifauna, vietato dalle direttive europee, scrive il Grig. Critiche al Comune anche da Legambiente per le modalit e i tempi di esecuzione del piano di abbattimento. Nell'ambito del programma, (282 abbattimenti contro 802 nuove messe a dimora), l'associazione ambientalista specifica di non avere pregiudizialmente dubbi sulla sua "bont tecnica", ma, spiega, una decisione del genere, eccezionale, avrebbe potuto e dovuto essere comunicata meglio. In modo capillare: casa per casa, ci verrebbe da dire. Non solo: avrebbe potuto essere attuata con maggiore gradualit. Sarebbe stato evitato cos l'effetto spettrale che si creato in viale Belfiore. Una raffica di polemiche che ha spinto il sindaco ad una lunga replica: Tutti ricordiamo quello che successo in viale Corsica due settimane fa quando un albero caduto per un acquazzone con il rischio di uccidere qualcuno. I tagli sono dolorosi ma tutti necessari e riguardano una piccolissima percentuale: si tratta di organismi viventi che invecchiano, perdono stabilit e vengono attaccati anche dalle malattie spiega Nardella nostra responsabilit e quella di garantire la sicurezza dei cittadini. Per ogni albero malato tagliato ne ripiantiamo 4 giovani e pi resistenti. Tutte le piante saranno sostituite, ma non solo: colmeremo anche i vuoti creati dai precedenti abbattimenti. Capisco che a colpo d'occhio vedere piazze e strade prive dei suoi alberi ferisca, ma come dimostrano le foto di viale Redi, nel giro di qualche anno queste torneranno verdi.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news