LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - I cartelloni sulla chiesa della Piet servono per finanziare i restauri
23 agosto 2017 LA NUOVA VENEZIA




Se l'architetto ha una ricetta diversa per finanziare i restauri senza coprire la facciata di maxipubblicit ce la dica. Noi toglieremo volentieri quei cartelloni. Maria Laura Faccini, presidente dell'Istituto della Piet, non ci sta a stare sul banco degli accusati. Marco Zanetti, professionista veneziano ed esponente della civica "Venezia Cambia" ha riacceso le polemiche sui mega cartelloni affissi sulle impalcature. Nello specifico, la pubblicit della collezione Max Mara che occupa l'intera facciata della chiesa di Santa Maria della Piet, visibile dall'area marciana e da tutto il bacino di San Marco.Quei cartelloni fanno parte di un piano preciso e approvato dal Consiglio del nostro Istituto, dice la presidente, in totale un milione e mezzo di restauri che dobbiamo finanziare con contributi privati e sponsor. Gli ultimi interventi riguardano il restauro di un prezioso affresco del Tiepolo. Ma anche le murature dell'ingresso laterale e la stessa imponente facciata. Tre anni fa, spiega la presidente, era stata firmata una convenzione con la societ Remedia International Limited e con la Gerso Restauro Opere d'Arte srl, per raccogliere una serie di sponsorizzazioni. Nulla di strano dunque, continua la presidente, che finch i restauri non si concludono - e visto il calo dei fondi a disposizione i tempi si allungano - i cartelli rimangano esposti. Quanto alla qualit, Faccini ricorda che sono stati scartati molti soggetti ritenuti poco conformi al decoro. E che la decisione viene presa in modo autonomo dalla Piet, proprietaria della Chiesa e poi sottoposta al vaglio della Soprintendenza.Non si capisce, dice, il motivo di una polemica su un'attivit che punta a raccogliere fondi per i restauri. Zanetti, da parte sua, rincara la dose. E ricorda come le pubblicit fuori scala non facciano bene a Venezia e al suo delicato contesto. Una battaglia delle associazioni c'era stata qualche anno fa contro i maxi cartelloni a San Marco. Anche allora opinioni contrapposte. Che male c' a esporre pubblicit provvisorie se cos si possono restaurare i monumenti?.Adesso tocca alla Piet. Istituto autonomo che possiede la Chiesa e l'Istituto per l'Infanzia abbandonata, ma anche beni immobili affittati a un vicino albergo e a un bar, la Casa per ferie restaurata una decina di anni fa che ospita in stanzette spartane ma a prezzi modici studiosi e comitive di pellegrini. (a.v.)




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news