LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Terrazza panoramica sulle Procurate
di Enrico Tantucci
11 agosto 2017 LA NUOVA VENEZIA

Venezia. Richiesta delle Generali che sottolineano il precedente del Fontego dei Tedeschi. La Soprintendenza sarebbe contraria


VENEZIA. Una terrazza panoramica sui tetti delle Procurate Vecchie, con affaccio su Piazza San Marco, simile a quella realizzata al Fontego dei Tedeschi con vista sul ponte di Rialto e sul Canal Grande dal gruppo Benetton con larchistar olandese Rem Koolhaas. il clamoroso progetto che Assicurazioni Generali - con lamministratore delegato Philippe Donnet - avrebbero in mente per valorizzare ulteriormente il complesso monumentale allinterno dellintervento di ristrutturazione gi in corso (seguto dallarchitetto Gretchen Harnischfeger Alexander) che prevede il frazionamento degli spazi un tempo riservati agli uffici della compagnia assicuratrice separate a uso direzionale di uso pubblico.

La vista su Venezia dai tetti del Fontego dei tedeschi
VENEZIA. La spettacolare vista dal tetto di "T Fondaco" il nome del nuovo centro commerciale del lusso firmato Dfs realizzato negli spazi cinquecenteschi del Fontego dei Tedeschi, dopo l'intervento dell'archistar Rem Koolhaas per conto del gruppo Benetto, che ha acquistato l'ex sede delle Poste di Venezia dal Demanio, per 54 milioni di euro nel 2008. (video Roberta De Rossi) L'articolo sull'inaugurazione


Il progetto gi annunciato da Donnet ma non ancora presentato ufficialmente - dovrebbe avvenire ai primi di ottobre - e concordato con il Comune prevederebbe che questi spazi possano essere ceduti a grandi imprese internazionali, in una cornice come quella di Venezia e dellarea marciana. Ma anche attivit di ricerca - legate anche a una fondazione che si occuperebbe anche di sostenibilit ambientale - e di tipo culturale, con una possibile area espositiva. E se Benetton ha chiamato un archistar come Koolhaas per la terrazza panoramica del Fontego, Generali avrebbero pensato a unaltra archistar per quella delle Procurate: larchitetto britannico David Chipperfield, gi direttore della Biennale Architettura e gi autore a Venezia del progetto di allargamento del cimitero di San Michele e di quello preliminare di restauro e riallestimento dellala storica delle Gallerie dellAccademia.

La terrazza panoramica su Piazza San Marco sarebbe funzionale agli eventi interni organizzati dalle Generali nelle Procurate per i suoi ospiti e non avrebbe dunque un uso pubblico. Ma essi potrebbero appunto godere dallalto della vista incomparabile della Piazza.

Sulla proposta di realizzare sui tetti delle Procurate Vecchie una terrazza panoramica ci sarebbe gi stato un incontro preliminare con la Soprintendenza veneziana, che non sarebbe per favorevole al via libera. Generali si baserebbe sul fatto che sui tetti delle Procurate ci sono gi una piccola terrazza e alcune altane in legno e ferro, gi a suo tempo rifatte in un precedente intervento di restauro compiuto dallimpresa Innocente & Stipanovich su progetto e sotto la direzione lavori dellarchitetto Giampaolo Mar (tra laltro padre dellattuale assessore al Turismo Paola Mar, che a suo tempo fu anche autrice di una ricerca storico documentaria per lo studio di fattibilit per il restauro e la ristrutturazione delle Procuratie Vecchie).

Da Fontego dei tedeschi a polo del lusso: la trasformazione
VENEZIA. Da Fontego dei Tedeschi, punto di riferimento (obbligatorio) ai tempi della Serenissima per i commercianti in arrivo da Norimberga, a ufficio Postale della citt (dal fascismo agi primi anni Duemila) a polo del lusso firmato Dfs. Questo video ripercorre la storia da Fontego a "T fondaco" (video De Rossi) Qui l'articolo sull'apertura


La richiesta sarebbe dunque quella di trasformare questo sistema di altane gi esistenti in ununica terrazza, rialzata, che permetta appunto la vista della Piazza. E le Generali, per convincere la Soprintendenza, si sarebbero fatte forti del precedente Fontego dei Tedeschi. Se i Beni culturali hanno gi detto s alla realizzazione della terrazza sul tetto del cinquecentesco edificio, non dovrebbero opporsi allanaloga richiesta delle Generali, che stanno investendo molto in citt e nellarea marciana anche con il finanziamento del rifacimento dei Giardinetti Reali. Ma al di l del cambio dei dirigenti - la soprintendente che ha seguito il progetto del Fontego era Renata Codello, mentre al suo posto c ora Emanuela Carpani - la Soprintendenza avrebbe finora fatto muro, limitandosi a concedere, per quanto riguarda la copertura delle Procuratie, la sistemazione degli spazi gi esistenti. Un rifiuto non bene accetto, mentre intanto i tempi stringono e Generali - pur ancora senza tutti i tasselli a posto - dovr a fine estate presentare il suo progetto



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news