LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Troppo vicino all'abbazia l'iperCadoro sotto esame
di Matteo Marcon
LA NUOVA VENEZIA 13 agosto 2017


MOGLIANO - Il nuovo piano di recupero dell'area Cadoro non piace nemmeno alla parrocchia. Tra le otto osservazioni al piano di recupero presentato dallo studio Berro e approvato dalla giunta Arena il 15 giugno scorso, spunta anche il severo ammonimento del parroco don Samuele Facci. Al prelato della chiesa Santa Maria Assunta, dove sorge anche l'antico complesso abbaziale, non passata certo inosservata la mastodontica presenza del nuovo supermarket proprio a due passi dal cuore religioso e storico della citt. Don Samuele Facci, nell'esprimere le proprie riserve al piano di recupero, considera inadeguate le soluzioni progettuali che dovrebbero mitigare l'impatto del nuovo "capannone". Si parla di una superficie di 2. 500 metri quadrati, un volume di 18 mila metri cubi, con altezza media di 4 metri. Un mega supermercato, dunque, spunter proprio tra la casa del campanaro (altro edificio considerato tra i pi antichi della citt) e il campo santo, spezzando il naturale continuum urbanistico. I progettisti dello studio Made Associati, incaricati da Cadoro hanno cercato di intervenire inserendo due diversi elementi: una fascia verde (6 mila metri quadrati complessivi) e un muretto divisorio. Secondo il don, per, non abbastanza: Per garantire la necessaria mitigazione visuale ed acustica tra il complesso benedettino e la futura piastra commerciale si richiede vengano utilizzati opportuni criteri progettuali non garantiti dal solo parco pubblico interposto tra i due edifici.Inoltre, giudicando l'insediamento commerciale fuori scala rispetto al centro storico e di grande impatto visivo, Don Samuele auspica l'uso di materiali e finiture rispettose del contesto. Nelle controdeduzioni il Comune di Mogliano sembra gi intenzionato a passare la patata bollente direttamente alla Soprintendenza: Il piano rispettoso delle indicazioni del Prg si legge nei documenti gi approvati in giunta La soprintendenza garante degli aspetti estetici, della qualit dei materiali, nonch delle relazioni tra il nuovo intervento e gli edifici di valore monumentale presenti nell'area. Le parole del parroco moglianese, e gran parte delle altre osservazioni fatte pervenire agli uffici, lasciano sorgere spontanea una domanda: in quale centro storico degno di tale nome si costruiscono maxi supermercati a due passi dai monumenti pi importanti? Secondo gli studiosi proprio nell'area del chiostro e dell'attuale duomo di Mogliano, intitolato a Santa Maria Assunta, ben prima dell'anno mille, sorgeva una piccola pieve. Uno scrigno di storia, per la comunit locale, che si conservato intatto per oltre mille anni e che solo la Soprintendenza, ormai, potr difendere.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news