LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Dal garage al palazzo le regole per diventrare mecenati della street art
MASSIMO VANNI
13 agosto 2017 la repubblica





SI potr utilizzare il bandone del proprio negozio o del garage. Ma si potr pure ingaggiare il writer di fiducia e proporre il soggetto dell'opera d'arte. La Firenze culla Rinascimento si apre soprendemente alla street art. Dall'alto dell'arte solenne e celebrata, apre generosa i suoi scorci ad un'arte pop, povera e "bassa". A volte neppure considerata tale.

Concede muri e bandoni, ritagli del proprio paesaggio urbano come fosse una grande metropoli. E consente che siano gli stessi privati a farsi avanti e a proporre spazi e disegni vergati non con il pennello o la spatola ma con una bomboletta spray di alluminio. tutto scritto nel regolamento che il Consiglio comunale ha appena legittimato, votando i primi 53 spazi trovati direttamente dall'amministrazione. Dai piloni del viadotto all'Indiano ai muri dei sottopassi delle Cure e del Gignoro. Dai percorsi nel parco delle Cascine ai muri delle ferrovie e ai pannelli lungo la tramvia. Ma la rivoluzione non sta negli spazi decisi dal Comune. Sta nella facolt dei privati di mettere a disposizione i propri. Funzioner?

Non c' ancora il regolamento applicativo, la rivoluzione dell'arte diffusa e a basso prezzo per adesso solo annunciata. Ma scatter presto: Verr indicato a chi rivolgersi per proporre nuovi spazi e sullo stesso sito del Comune ci sar una sezione dedicata con la possibilit di scaricare il modulo, spiega Cosimo Guccione, il consigliere delegato alle politiche giovanili che ha lavorato al provvedimento assieme all'assessore Andrea Vannucci. E adesso rimaniamo aperti a ricevere nuove proposte da parte dei writers ed ascoltare anche le associazioni che promuovono questa forma d'arte per promuoverla ancora di pi, aggiunge il consigliere. Come si proceder?

Una volta che il privato avr inoltrato la richiesta di utilizzare il proprio spazio di propriet, toccher ad una commissione (che non stata ancora nominata) valutare e decidere se la richiesta pu essere o no accolta. Come non esistono zone franche e no. Tutta la citt in teoria abbordabile dalla street art, centro storico compreso. Certo, un bandone in piazza Duomo o un angolo in piazza Signoria difficilmente potr essere ammesso alla creativit del writer, contrariamente al via libera quasi automatico immaginabile per il capannone alle Piagge. Ogni richiesta "sensibile", del resto, dovr fare i conti, oltrech con la commissione o gli uffici urbanistici del Comune, anche con la soprintendenza. Ma una volta ricevuto l'okay, il privato avr davanti a s due strade possibili.

Potr decidere di affidarsi all'amministrazione, lasciando che la commissione decida autore e soggetto dell'opera da creare sullo spazio messo a disposizione dal privato. Ma potr anche rivendicare un percorso autonomo: potr proporre al Comune un writer, non per forza fiorentino, col relativo bozzetto. Ma ci vorr ancora del tempo. Per il momento solo i 53 spazi votati dal consiglio sono ammessi. Gli spazi che Tommaso Grassi di Sinistra italiana giudica un po' deludenti. Soprattutto per il numero: Meglio poco che nulla, ma la montagna ha partoreito il topolino. evidente la difficolt che l'amministrazione ha incontrato nell'individuare gli spazi. il segno di una scarsa disponibilit a fare una battaglia culturale , sostiene Grassi.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news