LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FANCIULLA DI ANZIO: Maltempo, crolla statua esposta in mostra al Colosseo
FRANCESCA GIULIANI
04 AGO 2005 La Repubblica Cronaca Roma




UNA piccola tromba d'aria, un giro di vento affilato e violento si è infilato dentro i corridoi del Colosseo ha soffiato ed ha corso fino a gettare in terra La fanciulla di Azio, soave e splendida statua nell'antichità capace di fornire, come la Pizia, oscuri vaticini avvolta nei vapori che esalavano dalle fenditure della terra. Bianca e solenne, la Fanciulla si stagliava in apertura della mostra «II Rito segreto», pezzo forte dell'allestimento da pochi giorni inaugurato all'interno dell'Anfiteatro Flavio, protetta e incorniciata da fregi e bassorilievi.
Come uno schiaffo, il temporale delle prime ore di ieri l'ha gettata al suolo. Un tonfo pesante quanto può farlo un'opera che pesa tonnellate, abbastanza da far andare in pezzi il piccolo rotolo offertorio che teneva fra le mani, mantenendo salvo il
bel volto.
Intorno alla Fanciulla, capolavoro di Palazzo Massimo, ieri mattina un consulto di superesperti: la statua sarà portata via dalla mostra che resterà chiusa per almeno due giorni, mentre una perizia strutturale verrà effettuata su questa sezione al secondo piano dell'Anfiteatro e i restauratori provvederanno a ricomporre i frammenti dispersi anche per i due bassorilievi, uno proveniente da Napoli, l'altro da Ostia su cui è caduta la parete dell'allestimento. «Escludiamo che si sia trattato di un atto vandalico - assicura il soprintendente Angelo Bottini, curatore della mostra -Faremo tesoro anche di questa esperienza per gli allestimenti futuri. Confido comunque che il restauro riuscirà in modo ottimale».
La statua, proveniente dalla Villa imperiale di Anzio, fece ingresso nel museo romano nel 1909 dopo esser stata a lungo custodita dal principe Ludovico Chigi Aldobrandini. È tanto più bella perché fatta di due diversi marmi, quello più fine per gli incarnati. Splendido il panneggio e l'inclinazione della figura, i capelli sono annodati sulla fronte, misura un metro e settanta. Le forme slanciate sono proprie della scuola di Lisippo mentre l'impostazio-ne rimanda a Prassitele e la torsione della figura è propria del primo ellenismo ma il doppio uso del marmo è modalità dell'Asia minore.
Un compendio di arti eccezionale che lascia il mistero sulla datazione, un'opera comunque da recuperare in tempi rapidi e da proteggere sempre, anche dagli scherzi della natura che l'ha salvata ancora una volta, come è stato per le mareggiate a cui era esposta sulla facciata della villa dove troneggiava nell'antichità, giovane sacerdotessa capace di leggere il futuro.



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news