LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO-Papiro di Artemidoro allesame dellinchiostro
Simona Lorenzetti
Stampa, 10/08/2017

La procura vuole stabilire lautenticit del reperto anche se il reato di truffa ormai prescritto



Da ventanni il mistero che avvolge il papiro di Artemidoro divide illustri studiosi, tra chi ne sostiene convintamente lautenticit e chi la falsit. La vicenda ha il sapore di una spy story e nel tempo ha scatenato violenti dibattiti accademici, suscitando la curiosit di storici e appassionati. E a un certo punto anche linteresse della procura di Torino, che nel novembre del 2015 apr un fascicolo dinchiesta ipotizzando il reato di truffa. Ma per ora la verit sul papiro di Artemidoro destinata a rimanere celata. Le indagini sono concluse e sulla scrivania del procuratore capo, Armando Spataro, giace lintero fascicolo con allegata una richiesta di archiviazione. Una conclusione che non soddisfa appieno la procura, che sta valutando di giocarsi lultima carta possibile: disporre una consulenza tecnica sullinchiostro usato per dipingere il papiro e datare cos una volta per tutte un reperto che tanto continua a far discutere. Lesame dellinchiostro pare infatti essere lunica via possibile per svelare se il papiro un documento autentico del geografo antico Artemidoro di Efeso, databile tra il primo secolo avanti Cristo e il secondo secolo dopo Cristo, o se si tratta di uno dei pi clamorosi falsi della storia antica, prodotto nella met dellOttocento. La verit sulle origini del reperto, che si trova oggi esposto al Museo Archeologico, non cambier per le sorti dellinchiesta penale. Il reato ipotizzato, qualora ne venisse anche accertata la falsit, prescritto. Sono infatti passati ben tredici anni da quando la Compagnia di San Polo compr il papiro, come originale, da un mercante darte dorigini armene, Serop Semonian. Un investimento importante, da 2 milioni e 750 mila euro, che avrebbe dovuto condurre il prezioso documento nelle sale espositive del Museo Egizio. Ma il papiro stato invece relegato nelle meno frequentate stanze del Museo Archeologico. A Torino venne esposto la prima volta nel febbraio 2006 in una breve mostra organizzata da Salvatore Settis a Palazzo Bricherasio, nel bel mezzo delle Olimpiadi invernali. Ben presto cominciarono a piovere critiche e si riaccese il dibattito sullautenticit del rotolo. Quello che per lo storico dellarte antica Settis e per il papirologo Carlo Gallazzi, consulenti nellacquisto, era un tesoro del primo secolo d.C., per Luciano Canfora, noto grecista e filologo, era invece lopera del re dei falsari ottocenteschi, il greco Costantino Simonidis, che avvezzo a ricostruire testi antichi mai pervenuti sulla base di frammenti avrebbe annoverato tra i propri lavori anche lopera geografica di Artemidoro. Sta di fatto che dopo quellapparizione lampo, il papiro improvvisamente si ecliss e con esso anche tutte le polemiche. Qualche anno dopo in procura, a Torino, venne depositato un esposto che rimase dormiente fino allarrivo di Spataro, che decise di dare nuova linfa allinchiesta affidando il fascicolo al pm Laura Longo e al procuratore aggiunto Andrea Beconi. Il reato ipotizzato fu la truffa, che giuridicamente andava fatta risalire al 2004, quando la Compagnia acquist il papiro dal mercante armeno. Nei mesi successivi i magistrati ascoltarono diverse persone, tra cui alcuni esponenti della Compagnia di San Paolo. Dal canto suo la Fondazione, che in tutti questi anni non ha mai sporto denuncia dando per scontata loriginalit del reperto e quindi anche la bont dellacquisto, sarebbe parte lesa nella vicenda. Insomma, dal punto di vista penale la storia destinata ad esaurirsi. Resta invece aperto il dibattito accademico, al quale la procura potrebbe mettere fine disponendo la consulenza tecnica.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news