LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FANCIULLA DI ANZIO: tornata alla luce nel 1878 per una mareggiata
di MARCO GUIDI
Messaggero Cronaca di Roma 04-AGO-2005



Era ritornata alla luce grazie a una mareggiata


Fu una "fortunata disgrazia" quella che nel 1878 ci restitu la "Fanciulla d'Anzio". Si tratt infatti di una violenta mareggiata che mise in luce alcuni ambienti della grande villa che l'imperatore Nerone possedeva ad Anzio (tra l'altro sua citt natale). E tra i resti della villa, in una nicchia, ecco apparire lei, la Fanciulla. Non stato questo l'unico capolavoro restituitoci dal suolo di Anzio e della vicina Nettuno. Negli ultimi cinque secoli quella terra felice ci ha donato opere come l'Apollo di Anzio, l'Apollo del Belvedere, il Gladiatore Borghese, l'Esculapio, il Giove, l'Hermes Ludovisi...
Ma la Fanciulla ha senz'altro una grazia, un mistero, una finezza di lavorazione unici. Si tratta di una giovinetta (alta un metro e 70) che avanza, vestita di ! un chitone (l'abito delle donne greche in et ellenistica) e di un himation (cio un mantello) e reca in mano un vassoio in cui si trovano una benda di lana, un ramoscello di alloro e una zampa di leone, evidentemente oggetti per un qualche rito sacro. Secondo alcuni la fanciulla sarebbe una sacerdotessa di un qualche culto, forse misterico. Di certo si tratta i di una statua bellissima e intrigante, che la maggioranza degli studiosi attribuisce al III secolo prima di Cristo. Opera, forse dei figli del grande Prassitele (o qualcun altro sostiene di Doidalsas, scultore greco di Bitinia). Altri parlano di una copia romana di altissima fattura, ma il marmo e la lavorazione fanno propendere per un lavoro ellenistico. Colpiscono la freschezza del viso e l'acconciatura dei capelli che lascia intravedere dei ricciolini capricciosi. Dopo varie traversie la statua fu acquistata dallo Stato nel 1907 dal principe Aldobrandini per l'allora forte somma di 450 mila lire e ora era ospitata al Museo nazionale Romano di Palazzo Massimo.
Una buona parte del fascino della fanciulla sta nella sua posizione, a met, si direbbe: tra l'incedere e il sostare, una : posizione che da particolare slancio alla figura.
Non sappiamo, forse al momento in cui scriviamo nessuno pu dirlo con certezza, quanto sia stata danneggiata la Fanciulla nell'incidente di ieri. Speriamo in bene e speriamo soprattutto che, d'ora in poi, quando anche venga spostata dal suo museo per essere esposta, le misure di sicurezza siano maggiori e migliori.
vero che Roma rappresenta un'infinita galleria di bellezze, ma anche vero che, in tutta franchezza, un sempli- > ce temporale non pu essere : sufficiente a staccare un' ese-dra e a farla precipitare su una statua. Si tratti di una cosa : rara come la Fanciulla d'Anzio, o anche di un'opera meno preziosa.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news