LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

UDINE - Gli architetti uniranno il colle del castello a piazza Primo maggio
di Cristian Rigo
08 agosto 2017 IL MESSAGGERO VENETO

Pronto il concorso di idee per Giardin Grande. A scegliere il progetto sar il prossimo sindaco

UDINE. Il concorso di idee per disegnare il futuro di piazza Primo maggio pronto. Il vicesindaco Carlo Giacomello intende condividerlo con la maggioranza e sottoporlo al parere della giunta entro fine mese in modo da poter concludere la procedura nel 2017. Cos - spiega lesponente del Pd - il prossimo sindaco avr tutti gli elementi per valutare quale potr essere la soluzione migliore.

Impossibile infatti per lattuale amministrazione far partire anche quel cantiere che in teoria avrebbe dovuto completare il progetto di riqualificazione del centro storico voluto dal sindaco Furio Honsell che comprende, oltre al parcheggio gi inaugurato che consente di arrivare con facilit al cuore della citt, anche la pedonalizzazione di via Mercatovecchio. Lobiettivo dellamministrazione quello di valorizzare le bellezze di Udine liberandole dalle auto e rendendole pi fruibili, ma adesso anche lintervento in via Mercatovecchio a rischio visto che il Tar ha sospeso la procedura fino all11 ottobre quando dovr esprimersi nel merito del ricorso presentato da alcuni commercianti.

Il Comune per resta fiducioso e conta di far partire i lavori gi il 12 ottobre e pazienza se a inaugurarlo sar con ogni probabilit il prossimo sindaco che si trover in eredit anche il futuro di piazza Primo maggio con buona pace anche della Soprintendenza che lo scorso anno, dopo linaugurazione del nuovo parcheggio, auspicava la revisione della viabilit entro la fine di questa estate.

E invece se ne riparler il prossimo anno. Lobiettivo - si legge nellistruttoria approvata dalla giunta lo scorso dicembre - quello di acquisire una proposta ideativa per la sistemazione urbanistica, architettonica, paesaggistica, per la riqualificazione e rifunzionalizzazione dell'ambito di Giardin grande.

Riqualificazione che dovr basarsi sulla ricucitura della zona tra il colle del Castello e lellisse e delle relative connessioni pedonali e ciclopedonali. A condizione che siano mantenuti i filari di alberi esistenti e che venga eliminato il semaforo, i professionisti dovranno ripensare la viabilit e riorganizzare gli spazi per la sosta e per i mezzi del trasporto pubblico di tutta larea compresa tra via Liruti, il colle del Castello, via Verdi e la roggia.

I progettisti dovranno avanzare anche una proposta di arredo urbano al fine di poter meglio fruire degli spazi. Limporto di tutte le opere previste non dovr superare il milione e 300 mila euro. Al vincitore del concorso che sar individuato da una commissione composta da cinque elementi (il dirigente del dipartimento Infrastrutture e ambiente, un rappresentante dellOrdine degli architetti, uno dellOrdine degli ingegneri, un rappresentante della Soprintendenza e un dipendente comunale) andranno 13 mila euro.

Il punto fermo leliminazione del tratto stradale a ridosso del colle - anticipa Giacomello - con i mezzi dirottati attorno allellisse su un probabile doppio senso di marcia che eliminer diversi parcheggi. Non ci aspettiamo una soluzione solo viabilistica, ma un progetto architettonico che valorizzi la piazza.

Pensiamo anche a un collegamento con la salita
del castello sul lato ovest che sar recuperata contestualmente al restauro della biblioteca Joppi. I nodi da risolvere sono due: il passaggio davanti alle Grazie che dovr sicuramente essere rivisto e quello nei pressi della collinetta sul lato sud.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news