LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ischia e lincendio, sui luoghi del disastro: Occorre prevenzione
di PASQUALE RAICALDO
06 agosto 2017 LA REPUBBLICA



Danni consistenti dal rogo sulle pendici dellEpomeo, Legambiente: Sistema di protezione troppo debole. Paura per il rischio frane in autunno


Sembra di stare sulla luna. Amarezza e rabbia, Luigi non crede a quello che vede. Qui era tutto verde. Tutto. E indica filari di vigneti rinsecchiti, terrazze dolci che digradano verso il mare. C SantAngelo, l: linferno e la bellezza. Ischia, il giorno dopo il grande incendio si fa la conta dei danni.

Da Montecorvo, dove c la bocca di Tifeo, il gigante punito da Zeus per la sua tracotanza (e costretto a sorreggere lisola, con tutto il suo peso) ai Frassitelli, dove pare di essere alla Dolomiti, altro che Ischia. Il fuoco ha divorato tutto, in una notte di fiamme e paura. Sono arrivati i rinforzi dei vigili del fuoco da Napoli, perch sullisola - malgrado diciassette incendi nel solo mese di luglio, secondo il report di Legambiente - lorganico insufficiente per far fronte alle emergenze.

Danni, consistenti, alla tenuta DAmbra, dominata da Pietra Martone: siamo alle pendici dellEpomeo, il fronte del fuoco ha abbracciato Forio, sul suo versante occidentale, essenzialmente brullo, ma si poi esteso sul territorio di Serrara Fontana, lambendo il ristorante Il Bracconiere, uno dei templi della cucina tradizionale ischitana. Oggi camminare qui, dove gli escursionisti tantissimi, i tedeschi sono soliti strabuzzare gli occhi vuol dire soprattutto fare i conti con un desolante scenario di distruzione.

Hanno ucciso Ischia, titolano i quotidiani locali. E parte la caccia ai piromani (Sono stati i cacciatori, denunciano gli ambientalisti), con i carabinieri che hanno aperto uninchiesta, lennesima, per identificare eventuali responsabili (nessun dubbio sulla natura dolosa dellincendio).

Ma non finisce qui. C timore per la stagione delle piogge, Ischia anche terra di frane: quattro morti nel 2006, uno nel 2010. La cenere che ora copre il suolo ammonisce il geologo Franco Ortolani - in caso di nubifragio pu causare ruscellamento con conseguente erosione e innesco di flussi fangoso detritici che si possono incanalare nelle depressioni fino ad invadere le aree antropizzate ed urbanizzate a valle. Ora c' solo da sperare che non si verifichino nubifragi nella zona.

E cresce, sullisola distratta dallinvasione del popolo delle vacanze agostane, la sensazione che qualcosa vada fatto. Legambiente Isola dIschia ha sporto denuncia contro ignoti alla stazione dei carabinieri di Lacco Ameno.

Un gesto fondamentale dichiara il presidente Giuseppe Mazzara - per affermare con forza che bisogna non solo indagare sulla vicenda, ma soprattutto garantire un servizio di controllo sul territorio in grado di prevenire altri eventi del genere, soprattutto in vista del caldo previsto nelle prossime settimane. Il grande incendio continua -- ha dimostrato incertezze e punti deboli nel sistema di protezione, su cui bisogna fare una riflessione anche nella prospettiva di emergenze di maggior portata-. Legambiente impegnata con altre associazioni per mettere a punto un sistema di prevenzione attiva e capillare con il coinvolgimento consapevole dei cittadini.

Gli fa eco Francesco Rispoli, assessore al Comune di Ischia con delega allo Sviluppo sostenibile del territorio: I costi di queste devastazioni spiega - sono altissimi sia per la perdita di inestimabili patrimoni paesaggistici che per quel che riguarda mezzi e uomini per fronteggiare gli incendi: vigili del fuoco, Canadair e elicotteri antincendio, spesso generosi volontari. Andrebbero istituire delle vere e proprie sentinelle del territorio in affiancamento alle organizzazioni di volontariato che gi operano sull'isola e che dovrebbero essere coordinate a livello interisolano da un tavolo dei Sindaci per evitare interventi disarticolati e ridotti ai confini comunali. Le sentinelle potrebbero essere reclutate offrendo loro lavoro con un compenso
equo che costerebbe alla comunit cifre di gran lunga inferiori non solo a quelle dei danni subiti ma anche delle spese per farvi fronte sia nellemergenza che nelle successive fasi di messa in sicurezza del territorio.

Ferite inferte al cuore contadino dell'isola, in un'estate torrida dai mille perch. Domande insolute, mentre i luoghi del disastro parlano da soli. Un silenzio irreale, sembra davvero di stare sulla luna.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news