LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il soprintendente Antonio Paolucci: legge da rivedere, chi deturpa un monumento rischia poco
MARA AMOREVOLI
04-AGO-2005 La Repubblica




"I nuovi barbari ci minacciano e le pene sono troppo leggere' '

FIRENZE Rabbia e meraviglia. La notizia dello sfregio alla fontana del Nettuno di Bartolomeo Ammannati sorprende Antonio Paolucci, ex ministro dei beni culturali e soprintendente del Polo museale fiorentino.

Si temevano i terroristi, invece ecco i danni diunbalordo.
Scherzi della sorte. Quello che mi meraviglia, come pure il sindaco Domenici con cui ho appena parlato, che sia potuto accadere in piazza Signoria, nello spazio urbano meglio controllato d'Italia e forse d'Europa. presidiato dal comando dei vigili di Palazzo Vecchio, sorvegliato dalle telecamere in ogni momento, dal nostro servizio di vigilanti che stazionano giorno e notte alla Loggia dell'Orcagna e nel piazzale degli Uffizi e c' anche il comando dei carabinieri della Galleria. Vivo la rabbia e il dispiacere che sia potuto accadere in un luogo controllatissimo.

Insomma i controlli non bastano, e tanto meno sembrano funzionare come deterrente.
Non bastano perch ci sono dei luoghi che attirano la gente come carta moschicida. Accade a San Marco a Venezia, a piazza Navona a Roma e in piazza Signoria a Firenze. la democrazia dei consumi e di fatto i flussi turistici portano con s scorie di matti, teppisti, vandali e mascalzoni.

In questo caso stato un giovane che lavora a Firenze.
Gi, l'autore di una scalata vera e propria alla scultura. Mi chiedo cosa sarebbe della Loggia dell'Orcagna se non ci fosse la vigilanza fissa. Mi ritroverei con le statue mutilate? Purtroppo quello che fino a qualche decennio fa era possibile, ossia i monumenti affidati alla fede pubblica, oggi non lo pi. E un indicatore del livello cre
scente di barbarie in cui viviamo. Una volta il controllo si lasciava tranquillamente ai cittadini. Oggi non ce lo possiamo pi premettere.

Allora come tutelare opere d'arte e monumenti? Con maggiore sorveglianza?
C' un'escalation di provvedimenti a cui ci abituiamo con straordinaria facilit. Se solo dieci anni fa, mi avessero detto che un giorno la gente sarebbe entrata agli Uffizi attraversando un metal- detector come nelle caserme o all'aeroporto, mi sarei messo a ridere. Invece oggi disciplina quotidiana per migliaia di visitatori. In posti con visibilit mediatica e turistica particolare, queste cose possono succedere. Non possiamo che convivere con questa eventualit.
E quanto alla pene per i vandali?
E accaduto lo stesso nel '97 alla Fontana dei Fiumi di Bernini a Piazza Navona, quando fu danneggiata da due giovinastri. Se ne parl molto, infine credo che la pena sia risultata equivalente al danneggiamen-to di un cartello stradale. Forse bisogner rivedere la legge, visto che si va verso la barbarie. Ma il teppismo si fronteggia male, non il terrorismo che ha dietro un'ideologia, sono solo poveracci da compatire.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news