LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze, riaperta, col rifornimento notturno delle autobotti, la Galleria degli Uffizi
di VALERIA STRAMBI
05 agosto 2017 la Repubblica


Il direttore degli Uffizi Eike Schmidt accanto a una delle autobotti che hanno permesso, questa mattina, la riapertura del museo

Il museo era stato chiuso per tutta la giornata di ieri a causa di un malfunzionamento dell'aria condizionata

Gli Uffizi sono di nuovo aperti. Questa mattina alle 8,15 in punto, come annunciato dal direttore della Galleria Eike Schmidt, le sale del museo statale pi visitato d'Italia, sono di nuovo aperte al pubblico. Lo stop ieri a causa delle temperature bollenti: il livello delle scorte d'acqua troppo basso non permetteva infatti il funzionamento del (nuovissimo) impianto di climatizzazione. Nella notte sono arrivati i camion cisterna pieni d'acqua che hanno cos permesso il ripristino dell'aria condizionata.



Chi ieri, intorno a mezzogiorno, si trovava gi nel museo stato fatto uscire al termine della visita. Coloro, invece, che avevano prenotato per le ore successive, hanno ottenuto il rimborso del biglietto "a meno che - ha osservato amaro Schmidt - non lo avessero acquistato dai bagarini". La chiusura, che inizialmente avrebbe dovuto protrarsi solo fino alle 15 di ieri, stata prolungata fino a stamani. "Le nuove scorte ci consentiranno di andare avanti per tutta la prossima settimana - ha precisato Schmidt - poi, se l'acqua torner a scarseggiare, sono gi stati assicurati dalla ditta nuovi rifornimenti".


Il rapporto complicato fra l'aria condizionata e i musei fiorentini era iniziato a giugno quando gli impianti, vecchi di quarant'anni, della Galleria dell'Accademia, avevano smesso di funzionare, e una guida aveva accusato un malore. "Ora - fanno sapere dal museo - tutto procede regolarmente. Per prevenire le conseguenze di queste giornate di caldo eccezionale abbiamo chiuso la gipsoteca, e un sopralluogo della Asl ci ha dato ragione". Non la pensano cos guide e turisti che lamentano temperature poco sopportabili, specialmente intorno al David, dove si concentra il grosso dei visitatori. Un impianto obsoleto spinto al massimo comunque meglio di niente: con 50 gradi percepiti, nemmeno le antiche mura di pietra bastano a dare sollievo ai visitatori di Palazzo Vecchio o del Bargello dove i condizionatori, semplicemente, non esistono. Effetto sauna anche in alcuni ambienti dell'Archeologico
e alla Specola, dove l'aria condizionata funziona solo nella sala delle cere. Tutto in ordine a Palazzo Pitti dove, spiega ancora Schmidt, "l'impianto non ancora centralizzato, ma possiamo contare su riserve autonome ". In un panorama scoraggiante, la salvezza offerta da musei di nuova generazione come l'Opera del Duomo o il Novecento, o nelle sale del Forte Belvedere, munite di un impianto ad hoc per la mostra Ytalia.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news