LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NEW YORK - Il Metropolitan blocca un antico vaso italiano
ARTURO ZAMPAGLIONE
LA REPUBBLICA - 02 agosto 2017

Il reperto del 360 avanti Cristo fu acquistato dal museo di New York nel 1989. Ma potrebbe essere stato trafugato

Un archeologo nei panni di detective. Burocrati sonnolenti. Procuratori zelanti. Mercanti impenitenti. Sono questi i protagonisti di un giallo di mezza estate, che appassiona il mondo della cultura e irrita i lettori del New York Times. Che si chiedono: "Perch l'Italia non protegge a sufficienza il suo patrimonio? "Perch aspetta che sia la giustizia americana a restituire i capolavori rubati?". Il giallo ruota attorno a un magnifico vaso del 360 avanti Cristo che raffigura Dioniso su un carro trainato da un satiro, opera dell'artista greco Python, uno dei due grandi ceramografi dei suoi tempi. Trafugato in una tomba nell'Italia meridionale, trasportato in Svizzera, venduto nel 1989 dalla casa d'aste Sotheby's per 90mila dollari, il cratere rimasto per quasi trent'anni in bella evidenza nelle gallerie greco-romane del Metropolitan dove veniva ammirato da milioni di visitatori. Ma la settimana scorsa stato sequestrato dalla procura generale di Manhattan guidata da Cyrus Vance, il figlio dell'ex-segretario di stato americano, e ora in un ufficio del tribunale in attesa che venga restituito all'Italia. Il Met ha ribadito ieri sera il suo impegno "a collaborare con i governi partner per risolvere i problemi relativi agli oggetti nelle sue collezioni". Un atteggiamento pi aperto e sicuramente pi disponibile rispetto a quello che il museo ebbe su un altro vaso di terracotta, forse ancor pi bello: il celebre cratere di Eufronio. Saccheggiato in una tomba etrusca vicino Cerveteri, acquisito dal museo newyorchese, era stato per trent' anni al centro di un braccio di ferro diplomatico tra Roma, Washington e il Met, prima di tornare in Italia scortato dai carabinieri. Il primo a rendersi conto della provenienza illecita del "nuovo caso Eufronio" stato l'archeologo-detective Christos Tsirogiannis, che lavora all'Associazione per la ricerca sui reati contro le opere d'arte, e che nel passato gi riuscito a far restituire alla Grecia un sarcofago e all'Italia un'anfora pagata 250mila dollari. In un articolo pubblicato nel 2014 sul Journal of art crime, Tsirogiannis aveva sollevato i dubbi sul vaso esposto al Met. La ragione? Sembrava troppo simile a un pezzo fotografato con una polaroid nel deposito svizzero di Giacomo Medici. L, il trafficante d'arte italiano, che ha ora 79 anni, teneva migliaia di pezzi antichi, comprati da tombaroli e rivenduti in giro per il mondo. Nel 1997 Medici fu arrestato, condannato per commercio illecito di opere d'arte a otto anni di carcere, poi dimezzati per buona condotta e una amnistia. "Adesso sono un uomo libero", dice. E nega che il vaso con Dioniso sia passato per le sue mani. Ma le foto lasciano pochi dubbi. E proprio per questo l'archeologo non si dato pace. Dopo la pubblicazione dell'articolo, si rivolto al Met senza mai avere una risposta. Cos, in primavera ha esposto il caso a Matthew Bogdanos, un magistrato di Manhattan specializzato in furti d'opere d'arte, che ha subito aperto l'inchiesta e poi deciso il sequestro. Il Met si difende: "Non siamo rimasti con le mani in mano", dicono i dirigenti. Spiegano di aver avvertito l'anno scorso le autorit italiane. Hanno poi mandato nel dicembre 2016 una richiesta ufficiale di chiarimenti al ministero dei beni culturali guidato da Dario Franceschini. Ma da Roma, solo il silenzio assordante della burocrazia, almeno per sei mesi: quando invece entrato in azione il procuratore Bogdanos. E adesso? Il cratere Python destinato a tornare in Italia, dicono gli esperti.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news