LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - Uffizi, via alla rivoluzione dei biglietti. Con un abbonamento per i fiorentini.
CHIARA DINO
CORRIERE FIORENTINO - 1 agosto 2017

Presentate le tariffe stagionali. Palazzo Pitti, maxi sconto mattutino per valorizzare l' Oltrarno. Il direttore Schmidt Vogliamo favorire una fruizione approfondita e ripetuta pi volte l'anno dei nostri capolavori

una vera rivoluzione, che parte dalle tariffe d'ingresso delle Gallerie degli Uffizi ma che chiama in causa un nuovo modo di programmare o tentare di farlo l'affluenza dei turisti in citt, destagionalizzando, per quanto possibile, le loro vacanze fiorentine. Il tutto con un progetto, sinergico, che vedr collaborare con gli Uffizi, anche il Comune e la Camera di Commercio. La prima modifica sostanziale ha spiegato, il direttore degli Uffizi Eike Schmidt partir dal primo settembre. Da quella data chi vorr potr acquistare biglietti annuali per l'ingresso a Boboli e al Museo delle Porcellane (25 euro) a Palazzo Pitti (35 euro), agli Uffizi (50 euro) o a tutti e tre i complessi (70 euro). In questo modo favoriremo i fiorentini e quanti vorranno tornare a vedere i nostri capolavori anche pi volte l'anno, toscani, italiani ed europei. Questo favorir una fruizione pi approfondita dei nostri musei. Ma dal primo marzo che cambier anche la bigliettazione ordinaria con un aumento dei prezzi e una differenziazione per periodi. Addio dunque ai vecchi prezzi, quelli tuttora vigenti (Uffizi 8 euro che diventano 12,50 con mostre; Boboli 7 euro con incremento per mostre che fa lievitare a 10 euro; Palazzo Pitti 8,50 euro che diventano 13 con l'ingresso alle esposizioni temporanee). Dal 1 marzo e fino al 31 ottobre entrare agli Uffizi coster 20 euro, a Boboli 10, a Palazzo Pitti 16. Ma chi volesse potr acquistare un unico biglietto di 38 euro che, nell'intervallo di tre giorni, consentir di entrare in tutte e tre le istituzioni una sola volta per ciascuna. L'accelerazione sulla destagionalizzazione riguarda i mesi restanti. Dal primo novembre al 28/29 febbraio, periodo, di bassa stagione, i prezzi scendono a 12 euro per gli Uffizi, 6 a Boboli, 10 a Palazzo Pitti anche in questi mesi ci sar il biglietto per i tre giorni che coster 18 euro). Sia in alta che in bassa stagione, per a Palazzo Pitti si potr entrare con tariffa a met prezzo (8 euro in alta stagione e 5 in bassa stagione) se si staccher il biglietto tra le 8,15 e le 8,59 e si entrer non oltre le 9,25. Si tratta di un provvedimento spiega Schmidt nato per valorizzare l'Oltrarno. In questo modo pensiamo di favorire la conoscenza di questa parte di Firenze, che emblema della fiorentinit anche per la presenza delle tante botteghe artigiane. E qui si inserisce il ruolo della Camera di Commercio che sul tema della destagionalizzazione, nel corso di questo anno e mezzo, si confrontata pi volte con Schmidt. A settembre spiega il suo presidente Leonardo Bassilichi divulgheremo, in cartaceo e in digitale una guida d'Oltrarno per valorizzarne sia il circuito artigiano che quello artistico. Non finisce qui, perch contestualmente anche il Comune si sta muovendo. L'assessore al Turismo e alle relazioni Internazionali, Paola Concia ha da poco incontrato il ministro Franceschini e i suoi colleghi di Roma, Venezia, Napoli e Roma e annuncia. Anche noi, nei musei comunali, faremo tariffazioni differenziate in alta e bassa stagione sul modello Uffizi che il primo museo al mondo a muoversi in questa direzione. Poi insieme con le altre citt attiveremo dei rivelatori di affluenza nelle varie aree dei centri storici che possano interagire con i turisti magari tramite app per informarli su quali aree evitare e quali prediligere. Inoltre stiamo predisponendo un decalogo di buone maniere per vistare le nostre citt. Ci sar anche un hastag: #enjoyrespectflorence.

La svolta ABBONAMENTI ANNUALI Dal 1 settembre 2017 BIGLIETTI D'INGRESSO Dal 1 marzo 2018 Accessi illimitati per 365 giorni al Giardino di Boboli e al Museo delle Porcellane con priorit di ingresso Giardino di Boboli Museo delle Porcellane Giardino Bardini Con acquisto e ingresso dalle ore 9 alle ore 18.50 Accessi illimitati per 365 giorni a Tesoro dei Granduchi, Galleria Palatina, Appartamenti Reali, Galleria d'arte moderna, Museo della Moda e del Costume - con priorit di ingresso Tesoro dei Granduchi Galleria Palatina Appartamenti Reali Galleria d'arte moderna Museo della Moda e del Costume Accessi illimitati per 365 giorni Galleria delle Statue e delle Pitture, Gabinetto dei Disegni e delle Stampe, Aula Magliabechiana - con priorit di ingresso Accessi illimitati per 365 giorni a tutti e tre i circuiti museali deli Uffizi, di Palazzo Pitti e del Giardino di Boboli con priorit di ingresso Galleria delle Statue e delle Pitture, Gabinetto dei Disegni e delle Stampe, Aula Magliabechiana Biglietto cumulativo, valido 3 giorni consecutivi, che permette di accedere una volta a ognuno dei circuiti museali - con priorit di ingresso



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news