LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tirocinio nelle amministrazioni con caratteristiche «private»
ARTURO BIANCO
03 agosto 2005 Italia Oggi

In una direttiva la Funzione pubblica detta le regole da seguire per gli stage

II tirocinio formativo e di orientamento svolto presso le pubbliche amministrazioni è un importante strumento di formazione dei giovani e per i soggetti pubblici rappresenta una occasione pei contribuire a fare maturare nuove professionalità. Il che fino a oggi non è però avvenuto. Per queste ragioni il dipartimento della Funzione pubblica ha emanato una specifica direttiva con cui sollecita gli uffici all'utilizzazione delle strumento e fornisce le necessarie indicazioni operative.
Va sottolineato che le amministrazioni hanno mostrato in questi anni una generale ritrosia a utilizzare tutti gli strumenti in cui sono presenti momenti di formazione e di lavoro. Infatti non sono molto utilizzati neppure i tirocini finalizzati all'inserimento di portatori di handicap all'interno delle strutture lavorative nella parte riservata alle assunzioni obbligatorie e, con la parziale eccezione dei Comuni, i contratti di formazione e lavoro sono anch'essi molto poco utilizzati.
I tirocini formativi sono stati introdotti dalla legge n. 196/1997, meglio nota come «pacchetto Treu». Il dipartimento della Funzione pubblica, ricordando quanto previsto nella sentenza della Corte costituzionale n. 50/2005, sottolinea che queste disposizioni sono ancora in vigore, salvo che nelle Regioni che hanno provveduto a darsi uria propria regolamentazione.
Il tirocinio non costituisce in alcun modo una forma di lavoro subordinato, anche perché non prevede un pubblico concorso per l'ammissione, esigenza che invece la Costituzione impone per l'accesso al pubblico impiego. È definibile come uno strumento attraverso cui si stabilisce un collegamento diretto tra le università e i soggetti pubblici per garantire una migliore formazione, anche attraverso concrete esperienze di lavoro. Le amministrazioni possono valorizzare il ricorso al tirocinio prevedendone la menzione nei curricula e, quindi, permettere di conseguire un punteggio aggiuntivo nei concorsi.
Non dando vita a un rapporto di lavoro subordinato il tirocinio non può essere retribuito e può essere previsto, al massimo, l'erogazione di rimborsi sotto forma di borse di studio, previa determinazione, dei criteri di erogazione. Nonostante non sia un rapporto di lavoro è necessario che il tirocinante sia assicurato contro gli infortuni sul lavoro, contro le malattie professionali e come responsabilità civile per i rischi che può causare a terzi.
L'onere di tali assicurazioni deve essere sostenuto dal promotore, cioè l'Università o la struttura competente al collocamento. Sono tre i soggetti coinvolti: il promotore, l'amministrazione ospitante e il tirocinante. I relativi rapporti vanno definiti in una specifica convenzione.
La durata del tirocinio è definita nella convenzione e, comunque, non può essere superiore a 12 mesi. Esso deve svolgersi sulla base delle modalità previste in un progetto formativo che può prevedere tanto la mera formazione che la sua alternanza con un vero e proprio inserimento nella struttura burocratica con finalità di orientamento. La Funzione pubblica ricorda che il tirocinio non può essere utilizzato per coprire posti vuoti nelle dotazioni organiche.
Per garantire il successo della esperienza l'ente promotore deve individuare un tutor che chiamato a seguire da vicino l'evoluzione dell'esperienza e l'amministrazione ospitante deve individuare uno specifico responsabile. La Direttiva ricorda infine alle amministrazioni di svolgere un ruolo attivo nello svolgimento della esperienza.



news

26-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news