LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lotta dura agli sprechi nella p.a.
DI ALESSANDRI RICCIARDI
Italia Oggi 03-AGO-2005



Intesa firmata dal ministro della funzione pubblica, Baccini e dal comandante Speciale della Gdf

Una squadra speciale verificher consulenze, abusi, sprechi

Nasce la squadra speciale per combattere gli sprechi nella pubblica amministrazione. Un pool di 30 specialisti, tra personale del ministero della funzione pubblica e della guardia di finanza, coordiner a livello centrale controlli a tappeto su consulenze d'oro, gestione impropria di risorse pubbliche, abusi e omissioni in pratiche burocratiche. Sotto osservazione, almeno sulla carta, tutti gli uffici pubblici, quelli delle amministrazioni centrali, delle regioni, delle province e dei comuni. Nessun atto escluso, dal rilascio di un certificato all'aggiudicazione di un appalto all'assegnazione di un incarico.
Un call center, inoltre, raccoglier le segnalazioni di cittadini e imprese. Nel caso di violazioni accertate, scatter la denuncia alla procura della repubblica, se il fatto penalmente rilevante, o alla Corte dei conti.
L'operazione, che debutter da settembre, stata definita ieri dal ministro per la funzione pubblica, Mario Baccini, e dal comandante generale della guardia di finanza, Roberto Speciale, che hanno sottoscritto un protocollo di intesa per la collaborazione tra l'ispettorato di palazzo Vidoni e le Fiamme gialle. Vogliamo evitare che la pubblica amministrazione diventi un peso e un problema per i cittadini, ha spiegato Baccini, il paese non pu consentirsi sprechi o malaburocrazia. Sono finiti i tempi delle vacche grasse, dice il responsabile della funzione pubblica, che tiene a precisare: L'ispettorato non ha una funzione punitiva nei confronti dei dipendenti pubblici, ma al servizio dei cittadini e delle imprese e contiamo che possa avere soprattutto un effetto preventivo.
L'operazione, sotto l'insegna della trasparenza della p.a., si avvarr delle competenze delle Fiamme gialle che contano, ha aggiunto Speciale, di evitare sprechi, recuperando soldi alla collettivit.

Il nucleo centrale, o ispettorato, verificher le segnalazioni che giungeranno da uffici pubblici, cittadini e imprese. A disposizione anche un numero verde, dove sar possibile denunciare fatti e procedure poco chiare. In questo caso, dopo una verifica iniziale circa la fondatezza presunta dei fatti denunciati, saranno attivati i reparti della guardia di finanza competente sul territorio. Ci attendiamo, ha affermato il ministro, tante richieste al call center. Sar per compito dell'ispettorato fare selezione attraverso un lavoro scientifico, evitando cos ripicche e vendette personali.

La raccolta e la selezione delle telefonate sar infatti svolta, ha precisato Baccini, da personale specializzato e in base a una griglia di valutazione predefinita. Assolutamente vietato l'anonimato, per esempio: chi vorr denunciare disfunzioni dovr innanzitutto dichiarare le proprie generalit. Gi assegnata la gara per la fornitura del servizio, il numero verde anti-sprechi sar in-somma il braccio esterno del nuovo ispettorato.

In primo piano la disciplina delle incompatibilit, del cumulo di impieghi, dell'assegnazione delle consulenze esterne, la corretta applicazione delle riforme amministrative, in particolare nel rapporto con i cittadini e le imprese, la regolarit della gestione contabile e finanziaria. E se la firma del protocollo rappresenta simbolicamente, sottolinea il ministro, l'avvio della seconda fase della nostra iniziativa politica per la trasparenza nella p.a., alcune iniziative sono gi state adottate. Come, elenca Baccini, nel caso delle verifiche sulla Sta (eccesso di consulenze esterne per la societ romana di gestione dei parcheggi a pagamento), sull'Inail (in base alla segnalazione sui procedimenti interni di gestione del patrimonio) e su alcuni concorsi pubblici per l'assegnazione di cattedre agli insegnanti di religione (dopo le lamentele per l'altissimo numero di non idonei, pari, in alcune regioni, al 30%). E in futuro, promette Baccini, le azioni saranno intensificate: Non vogliamo limitare i poteri della pubblica amministrazione, ma limitare i suoi silenzi. Dove ci saranno sprechi, abusi, malaburocrazia, ci saremo noi pronti a intervenire, per prevenire e reprimere,



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news