LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MUSEI - A Parigi impazzano i risto-musei. Salatissimi
MICHELA RAVALICO
03-AGO-2005 Finanza e mercati


03-AGO-2005


A Parigi i musei si stanno trasformando in ristoranti di lusso per pause pranzo rilassanti o business lunch per chiudere strategici affari. H primo a inaugurare questo nuovo modo di vivere i luoghi d'arte è stato il camaleontico Centre Pompidou. Quattro anni fa, all'ultimo piano del palazzo di arte contemporanea, è stato inaugurato Georges, un lussuoso ristorante con una strabiliante vista sulla città. Da principio il locale aveva come clienti soprattutto gli avventori del museo, ma con il tempo è stato notato anche dai profani di scultura e pittura moderna. E i parigini hanno iniziato a frequentarlo come un qualunque café o ristorante della Rive Gauche. Forti del successo del Centre Pompidou, anche il Louvre, l'Istituto del Mondo Arabo e il Palais de Tokyo hanno prontamente allestito una delle loro sale a ristorante. E. più famoso museo di Parigi, quello che ospita l'enigmatico sorriso della Monnalisa di Leonardo, oggi accoglie oltre a turisti e studiosi delle belle arti anche i modaioli frequentatori del Marly. Se il punto forte del Georges è la posizione panoramica, l'arma segreta del Marly è l'ambiente soffuso e romantico, perfetto per passare una serata in compagnia di mariti o amanti. Lo Zyrab e il Tokyo Eat (rispetti-
vamente aperti all'Istituto del Mondo Arabo e al Palais de Tokyo), invece, sono un'irresistìbile calamità per i maniaci del cibo etnico. Quel che subito salta all'occhio, osservando i menù dei quattro risto-musei, sono i prezzi super salati: gli antipasti oscillano tra i 7 e i 24 euro, mentre i piatti principali (primo o secondo) vanno dai 14 ai 39 euro. Per non parlare della carta dei vini, rigorosamente francesi tranne quelli libanesi dello Zyrab, ma tutti sopra i 15 euro. Milano, con il Museo della Scienza e della Tecnica, offre una soluzione più proletaria, ma inserita in un contesto altrettanto antico e pieno di cultura. Con 6 euro tutto compreso si pranza nei chiostri cinquecenteschi dell'ex monastero degli Olive-tani. Non chiedete il foie gras, però.



news

21-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news