LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

No alla gestione Scala per gli Arcimboldi
Maurizio Giannattasio
CORRIERE DELLA SERA cronaca Milano 02-AGO-2005



I sindacati non vogliono che sia la Scala a gestire gli Arcimboldi e, soprattutto, non vogliono che la Scala diventi, secondo la definizione del sindaco, «un agente contrattuale», colei, cioè che dovrà indire la gara ;per trovare chi gestirà per un anno il teatro della Bicocca. «La Scala deve pensare alla Scala — attaccano i sindacati — ed è pure una questione di immagine. La Scala non fa da intermediario immobiliare». La decisione toccherà al cda».


Incontro con il sindaco. «Il Piermarini non deve fare l'agente contrattuale». Zecchi: c'è chi lavora per il tanto peggio, tanto meglio

I lavoratori: la Scala non si deve occupare degli Arcimboldi
Stop alla gestione da parte della Scala agli Arcimboldi. Lo chiedono i sindacati che ieri hanno incontrato il sindaco, Gabriele Albertini. E, soprattutto, chiedono che la Scala non agisca come «agente contrattuale», secondo la definizione del sindaco, nei confronti del privato che dovrà gestire il teatro della Bicocca per un anno.

Posizioni agli antipodi. Albertini torna alla carica. La giunta, pochi giorni fa, ha deliberato la proroga per un anno della gestione degli Arcimboldi da parte della Scala. H compito del Piermarini si dovrebbe limitare a bandire una gara per trovare chi gestirà il teatro per un anno. L'offerta c'è già. E come ieri ha confermato Albertini ai sindacati arriva da una grande organizzazione di spettacoli internazionale. È Stage Holding, una costola dell’Endemol, la società proprietarìa del format del Grande Fratello.
Un operatore che lavora con gran parte dei teatri milanesi che, a questo punto, diventerebbe proprietaria pro tempore dì un teatro. Un vero terremoto. Ma la preoccupazione dei sindacati è un'altra. «La Scala non deve avere niente a che fare con gli Arcimboldi—dicono Bruno Cerri della Cgil, Renato Zam-belli della Cisl e Domenico Dentoni della Uil —. n rischio è quello che la Fondazione Scala si possa trovare con il cerino in mano, invischiata nella gestione degli Arcimboldi, quando c'è invece una stagione al Piermarini molto impegnativa e piena. La Scala deve pensare alla Scala»- H timore — neanche troppo nascosto — è che la gara, con gli inevitabili ricorsi, faccia ricadere il peso della costosa gestione degli Arcimboldi sulla Scala.
La speranza dei sindacati è di trovare un alleato nel sovrintendente Stephane Lissner, che già in occasione della presentazione della nuova stagione scaligera aveva sottolineato «che il nostro compito è quello di restare concentrati sulla Scala». La decisione finale spetterà al cda della Fondazione Scala. E anche in tempi brevi, visto che il Comune vuole aprire gli Arcimboldi al pubblico già a partire da fine settembre.
«Non vorrei che qui si lavorasse secondo il concetto del tanto peggio, tanto meglio—attacca l'assessore alla Cultura, Stefano Zecchi —. Mi auguro che questo non accada e anche l'opposizione capisca che non è il caso di far questo tipo di politica, fare il bene della Scala facendo il male degli Arcimboldi». Ma l'opposizione ribadisce che la questione Arcimboldi è stata gestita male fin dall'inizio. E che bisognava trovare una soluzione non sulla spinta dell'emergenza: «Non vogliamo fare i grilli parlanti — attacca Emanuele Fiano, capogruppo dei Ds —, ma noi l'avevamo detto un anno prima della crisi della Scala. La Adamo aveva chiesto quale sarebbe stato il futuro degli Arcimboldi. Ma dal sindaco non è arrivata nessuna risposta. E adesso ci ritroviamo con il disagio di tutto il mondo culturale di Milano».



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news